Windows

Surface 4 Pro: il tablet di Microsoft sul banco di prova

Redazione | 3 Marzo 2016

Notebook Tablet Windows

Il tablet Microsoft di quarta generazione è un’evoluzione del precedente Surface 3 Pro, che rimane per ora a listino. Una […]

Il tablet Microsoft di quarta generazione è un’evoluzione del precedente Surface 3 Pro, che rimane per ora a listino. Una delle novità  principali riguarda la piattaforma, ora basata su processori Intel Core di sesta generazione (Skylake), ma non sono meno importanti le migliorie a carico dell’ergonomia, del display e anche del design. Con il Surface 4 Pro viene ulteriormente spinta la connotazione di sostituto del notebook, non solo a livello di prestazioni, che possono raggiungere e persino superare quelle di un classico notebook aziendale da 15″, ma anche per quanto riguarda la comodità  d’uso e l’utilizzo della tastiera (purtroppo opzionale). Regge il confronto con l’Apple iPad Pro?

Sono disponibili ben sei configurazioni: quella base costa 1.029 euro e prevede processore Core m3, 4 GB di Ram e disco Ssd da 128 GB. Quella di fascia più alta prevede un Core i7 con veloce grafica Iris Pro, 16 GB di Ram e disco da 512 GB, il tutto a 2.499 euro. A nostro avviso una molto equilibrata è quella intermedia con processore Core i5, 8 GB di Ram e 256 GB di storage a 1.499 euro. Si tratta in ogni caso di cifre consistenti, che piazzano il Surface Pro 4 in una fascia di mercato molto alta che rischia di trasformarsi in una nicchia.

Surface retro

Certo è che rispetto al Surface Pro 3 le differenze sono tante e importanti. Le dimensioni sono simili ma la diagonale del display aumenta da 12″ a 12,3″; merito della cornice intorno al pannello di dimensioni ben più ridotte. Anche la risoluzione sale parecchio e arriva a 2.736 x 1.824 pixel, per una densità  di 264 punti per pollice. La qualità  è entusiasmante, è estremamente nitido e con colori vibranti; viene dichiarata una copertura del 100% dello spazio colore sRgb. Come al solito bisogna fare i conti con le applicazioni non aggiornate che poco gradiscono risoluzioni così alte, risultando al limite della leggibilità  oppure compromettendo il layout di box e finestre.

Caratteristiche Surface

Per quanto riguarda l’ergonomia, il telaio in magnesio è leggermente più sottile (0,7 mm) rispetto a quello del Surface 3 Pro. La nuova custodia/tastiera Type Cover ad aggancio magnetico è un netto passo in avanti: più rigida, più stabile, con tasti a isola, ha un touchpad finalmente ben sfruttabile grazie alla superficie in vetro. È più ampio e più preciso di prima.

Surface Type Cover

Il pennino N-Trig ora supporta 1.024 livelli di pressione anziché 256 e risulta anch’esso molto più preciso, anche se per quanto riguarda il lag non raggiunge l’eccellenza dell’Apple Pencil dell’iPad Pro (che comunque va acquistata a parte e costa 109 euro). La punta sostituibile ora è più morbida; c’è un solo pulsante multifunzione posizionato sulla sommità  e anche forma e dimensioni sono leggermente differenti. In definitiva l’utilizzo in modalità  notebook è migliorato sensibilmente, anche quando si utilizza il Surface sulle ginocchia; il bilanciamento di tutto l’insieme ci sembra aumentato e si ha una sensazione di stabilità  superiore. Tra i punti migliorabili ancora c’è la rigidità  della Type Cover, che tende a flettersi quando si premono i tasti centrali.

Prestazioni Surface

Per quanto riguarda le prestazioni, si nota un balzo in avanti molto netto rispetto al Surface Pro 3. Il nostro sample era dotato di un Core i5-6500U con 8 Gbyte di Ram e la differenza si vede sia con le applicazioni che sfruttano la Cpu sia con la grafica. L’evoluto dissipatore di calore è basato su condotti in rame con liquido al loro interno; la ventola resta normalmente spenta durante il lavoro da ufficio ed entra in funzione solo quando la Cpu o la Gpu vengono messe sotto stress. In ogni caso il calore resta molto contenuto e non diventa mai fastidioso.

In vendita su Amazon.it
[asa PCPRO]B01690TB68[/asa]

Lavorare con il nuovo disco Ssd, dotato tra l’altro di connessione diretta Pci-Express e non Serial Ata, è un vero piacere; tutte le attività  scivolano via senza rallentamenti o ritardi, si ha l’impressione di lavorare su un Pc desktop di ultima generazione e non su un tablet da 750 grammi.

Surface

Con 234,90 euro potete acquistare la docking station da collegare alla porta Surface Connect usata normalmente per l’alimentatore. Mette a disposizione quattro porte Usb 3.0, due mini Displayport,
il connettore Gigabit Ethernet e l’uscita audio.

L’autonomia misurata è di sette ore di funzionamento continuo con rete Wi-Fi accesa e utilizzo di applicazioni da ufficio e del browser Web. Un buon valore che si avvicina alla chiusura della giornata lavorativa, ma va tenuto presente che con task più impegnativi (video, applicazioni complesse e uso di grafica 3D) tale valore può ridursi di molto.
Pasquale Bruno

ASUS ZenBook Flip S (UX371)

Notebook

ASUS ZenBook Flip S (UX371) disponibile in Italia

Luca Colantuoni | 1 Dicembre 2020

Asus Notebook

Il nuovo ASUS ZenBook Flip S (UX371) con schermo OLED 4K da 13,3 pollici, processore Intel Core i7-1165G7, 16 GB di RAM e SSD da 1 TB è disponibile a 1.599 euro.

Arriva in Italia uno dei primi notebook ad aver ricevuto la certificazione Intel Evo. ASUS ha annunciato la disponibilità dello ZenBook Flip S (UX371), considerato il convertibile con schermo OLED più sottile al mondo. Il laptop era stato presentato all’inizio di settembre insieme ad altri modelli con processori Intel Tiger Lake.

ASUS ZenBook Flip S (UX371), design e specifiche

Il nuovo ZenBook Flip S possiede un telaio di colore nero con inserti color rame e uno schermo OLED da 13,3 pollici con risoluzione 4K (3840×2160 pixel). La cerniera ErgoLift a 360 gradi ha un meccanismo multi-ingranaggio che solleva leggermente la tastiera per facilitare la digitazione e migliorare il raffreddamento. Il modalità tablet consente invece di ruotare completamente lo schermo per sfruttare la ASUS Pen in dotazione. Spessore e peso sono pari a 13,9 millimetri e 1,2 Kg.

La tastiera estesa (edge-to-edge) retroilluminata ha un nuovo design che ha permesso di aggiungere una fila di tasti funzione extra sul lato destro. Il touchpad NumberPad 2.0 include un tastierino numerico illuminato a LED. Nella cornice superiore del display è presente la webcam IR compatibile con Windows Hello.

ASUS ZenBook Flip S (UX371)

La dotazione hardware comprende il processore Intel Core i7-1165G7 di undicesima generazione (Tiger Lake) con GPU Intel Iris Xe integrata, 16 GB di RAM, SSD PCIe 3.0 da 1 TB, connettività WiFi 802.11ax (Wi-Fi 6) e Bluetooth 5.0, porta USB 3.2 Gen 1 Type-A, due porte Thunderbolt 4 (USB Type-C), uscita HDMI, microfoni con cancellazione del rumore e audio Harman Kardon.

La batteria da 67 Wh offre un’autonomia fino a 15 ore e può essere ricaricata rapidamente tramite l’alimentatore USB Type-C. Il sistema operativo è Windows 10 Home a 64 bit. Nella confezione ci sono gli adattatori da USB Type-A a RJ-45 (Gigabit Ethernet) e da USB Type-C a jack audio da 3,5 millimetri. Lo ZenBook Flip S è disponibile al prezzo di 1.599 euro.

Surface Pro 7

Notebook

Surface Pro 8 e Laptop 4, annuncio a gennaio 2021?

Luca Colantuoni | 27 Novembre 2020

Microsoft Notebook Surface

Microsoft dovrebbe annunciare a gennaio i nuovi Surface Pro 8 e Surface Laptop 4, dei quali sono apparse online le prime immagini.

Microsoft ha annunciato all’inizio di ottobre il Surface Pro X con processore SQ2 (derivato dallo Snapdragon 8cx Gen 2) e il nuovo Surface Laptop Go. Secondo Windows Central, l’azienda di Redmond presenterà i Surface Pro 8 e Surface Laptop 4 a gennaio 2021. Un utente ha pubblicato su Twitter le prime immagini dei dispositivi.

Solitamente il mese di ottobre viene dedicato ai Surface Pro e Laptop, come avvenuto nel 2019. Microsoft ha invece modificato i piani per annunciare altri due modelli della serie. Le immagini apparse su Twitter rivelano che i Surface Pro 8 e Laptop 4 sono stati certificati dall’ente coreano, quindi il loro debutto sembra imminente. Secondo la fonte di Windows Central, il lancio ufficiale è previsto a metà gennaio 2021.

https://twitter.com/cozyplanes/status/1332141262300880897

Osservando le immagini non si notano differenze rispetto ai modelli attuali. Il design esterno sembra identico, ma i dispositivi potrebbero essere prototipi. Al momento non ci sono informazioni sulle specifiche. Si può tuttavia ipotizzare che i nuovi modelli integreranno quasi sicuramente i processori Intel Core di undicesima generazione (Tiger Lake) con GPU Intel Xe. Il Surface Pro 8 verrà offerto anche con modem LTE, mentre il Surface Laptop 4 sarà disponibile anche con processori AMD (Ryzen 4000 Mobile).

Secondo la fonte di Windows Central, a gennaio dovrebbe essere annunciata anche una versione di colore nero del Surface Go 2. Microsoft potrebbe inoltre distribuire il Surface Duo in altri mercati. Non è invece previsto il lancio di un nuovo Surface Studio.

Smartphone repair

Mobile

Diritto alla riparazione, il Parlamento Europeo approva

Luca Colantuoni | 26 Novembre 2020

Notebook Smartphone Tablet

Il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione sul diritto alla riparazione che prevede una serie di regole, tra cui un’etichetta con il punteggio di riparabilità.

La Commissione Europea aveva proposto all’inizio di marzo un piano per l’economia circolare. L’obiettivo è incentivare il riuso, la rivendita e la riparabilità dei dispositivi per ridurre i rifiuti elettronici. Il Parlamento Europeo ha approvato la risoluzione sul diritto alla riparazione, quindi ora verranno stabilite regole precise per smartphone, tablet e notebook che dovrebbero entrare in vigore nel 2021.

La risoluzione (non legislativa) è stata approvata con 395 voti favorevoli, 94 voti contrari e 207 astensioni. Secondo un sondaggio Eurobarometro, il 77% dei cittadini europei vorrebbe riparare i propri dispositivi invece di sostituirli, mentre il 79% ritiene che i produttori dovrebbero essere obbligati a semplificare la riparazione dei dispositivi o la sostituzione di singole parti.

Il Parlamento Europeo ha invitato la Commissione a sviluppare regole che i produttori dovranno rispettare per consentire la riparazione dei dispositivi elettronici, limitando la cosiddetta obsolescenza programmata. I consumatori devono conoscere, prima dell’acquisto, la durata prevista e la possibilità di riparazione. Quest’ultima informazione deve essere fornita mediante un’etichetta obbligatoria (simile a quella che indica la classe energetica di frigoriferi e lavatrici), sulla quale è specificato il punteggio di riparabilità, come quello utilizzato da iFixit.

Per quanto riguarda il software, la risoluzione prevede che gli “aggiornamenti correttivi” (la patch di sicurezza) devono essere rilasciate per tutta la durata di vita del dispositivo, mentre gli “aggiornamenti evolutivi” (gli update del sistema operativo) devono essere reversibili e non devono ridurre le prestazioni.

Il diritto alla riparazione prevede inoltre l’accesso alle informazioni sui pezzi di ricambio (disponibilità, prezzi e tempi di consegna) e alle istruzioni per la riparazione e manutenzione (incluse quelle degli strumenti diagnostici). La Commissione deve anche incoraggiare la standardizzazione dei pezzi di ricambio per favorire l’interoperabilità, fissare un periodo minimo obbligatorio per la loro fornitura e invitare i singoli Stati a creare incentivi destinati ai consumatori che vogliono effettuare riparazioni presso centri di assistenza autorizzati o indipendenti, dopo la scadenza della garanzia.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.