Windows 10

Windows 10, nuovo Feature Experience Pack

Microsoft ha rilasciato il Windows Feature Experience Pack 120.2212.1070.0, un aggiornamento che include miglioramenti per due funzionalità di Windows 10.

Microsoft ha annunciato la disponibilità del Windows Feature Experience Pack 120.2212.1070.0 per gli utenti iscritti al canale Beta del programma Windows Insider. Questo “pacchetto” include alcune funzionalità che sono state sviluppate indipendentemente dal sistema operativo. L’azienda di Redmond ha inoltre rilasciato un aggiornamento cumulativo opzionale.

Per Windows 10 è stato adottato lo slogan “Windows as a Service” perché Microsoft aggiorna il sistema operativo con una frequenza maggiore rispetto al passato. Invece di attendere una nuova versione, l’azienda di Redmond distribuisce due update all’anno, il più recente dei quali è Windows 10 20H2. A partire da Windows 10 2004 (Windows 10 May 2020 Update) è stato introdotto il Windows Feature Experience Pack.

La versione attuale, disponibile per tutti gli utenti con Windows 10 20H2, è 120.2212.31.0. La sua presenza può essere rilevata alla voce Esperienza leggibile in Impostazioni > Sistema > Informazioni. La versione più recente 120.2212.1070.0 è al momento accessibile solo agli utenti iscritti al canale Beta del programma Windows Insider.

Microsoft spiega che un numero limitato di funzionalità sono state sviluppate indipendentemente dal sistema operativo e quindi vengono distribuite (tramite Windows Update) più frequentemente al di fuori del regolare ciclo di rilascio di Windows 10. Le novità presenti nel Windows Feature Experience Pack 120.2212.1070.0 sono due:

  • Il tool di cattura schermo (WIN + SHIFT + S) permette di creare un ritaglio dello schermo e di salvarlo direttamente in una cartella in Esplora File.
  • La tastiera touch in orizzontale sui dispositivi 2-in-1 supporta la modalità split.

Per installare questo aggiornamento è necessario avere la build 19042.662 di Windows 10 20H2. Si tratta dell’ultimo update cumulativo opzionale del 2020. Microsoft non rilascerà la “preview” (nota anche come release C) nel mese di dicembre, in quanto lo sviluppo verrà rallentato durante il periodo festivo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.