WordPress

WordPress trasforma i post in thread Twitter

Una nuova funzionalità di WordPress consente di pubblicare su Twitter un post completo che verrà suddiviso automaticamente in vari tweet per creare un thread.

Da circa tre mesi è disponibile una funzionalità che permette di convertire una discussione su Twitter in un post su WordPress. Ora è possibile eseguire l’operazione inversa, ovvero generare una “tweetstorm” a partire da un post. La novità inclusa in WordPress consente di avviare una conversazione sul social network e incrementare il numero di visitatori del blog.

Grazie alla nuova funzionalità è possibile condividere su Twitter un intero post con un paio di clic aggiuntivi. Sul social network vengono pubblicati tutti i contenuti (testo, immagini, video, embed, elenchi) che verranno inseriti nella discussione nello stesso ordine. WordPress tiene anche conto della formattazione. Un tweet può avere una lunghezza massima di 280 caratteri, quindi se un paragrafo è troppo lungo viene suddiviso in più parti. L’operazione avviene in maniera intelligente, evitando di inserire più parole nel primo tweet e lasciare il resto nel secondo tweet.

WordPress - Twitter

Durante la scrittura in WordPress, l’utente vedrà il punto in cui il paragrafo viene diviso in due tweet. Tuttavia l’anteprima social richiede l’abbonamento ai piani più costosi (Business e eCommerce). L’ultimo tweet contiene il link al post sul blog.

La procedura per pubblicare un post come thread di Twitter è piuttosto semplice. Dopo aver cliccato sull’icona Jetpack in alto a destra deve essere selezionato l’account Twitter (è possibile anche la condivisione multipla su più account). L’utente può aggiungere un messaggio introduttivo e quindi decidere se pubblicare solo il link o l’intero post. Ovviamente servono uno o più account Twitter collegati al blog. La funzionalità consente di incrementare il numero di follower su Twitter e di visitatori del blog.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.