Steve Jobs presenta il nuovo iPad

Nessuno se l’aspettava eppure è il boss di Apple in persona a presentare la nuova generazione della sua “magica e rivoluzionaria” tavoletta.

Steve sul palco > Steve Jobs sale sul palco del Yerba Buena Center di San Francisco e sorprende tutto: standing ovation per lui. Racconta che hanno lavorato tanto in Apple per l’iPad e che “non poteva assolutamente mancare“. C’è chi ironizzava, un anno fa , quando dallo stesso palcoscenico definiva l’iPad un device “magico”, eppure il tempo gli ha dato ragione (ancora una volta). Sono i numeri a parlare: 15 milioni di esemplari venduti nei primi 9 mesi (aprile-dicembre) che hanno fruttato ad Apple 9,2 miliardi di dollari nel 2010. L’iPad è la tavoletta più venduta di sempre con oltre il 90% del mercato e con più di 65mila applicazioni scaricabili dall’App Store.

Dual Core > Il nuovo iPad si presenta con il tradizionale schermo da 9.7 pollici ma un design rinnovato: più sottile del 33% e più leggero del 15% del rispetto al modello “senior”. È il primo tablet con processore A5 dual core – due volte più veloce dell’A4 a parità  di consumi – e con una grafica più performante del 9% rispetto al primo iPad. Presenti la doppia fotocamera (frontale VGA anteriore per FaceTime e Photo Booth e posteriore con funzioni di videorecording HD a 720p), e giroscopio come l’iPhone 4 e l’iPod Touch. L’autonomia dichiarata è di 10 ore in modalità  attiva e un mese in standby.

Prezzi stabili > Disponibile nei colori nero e bianco, il nuovo iPad è in vendita in sei varianti – 16, 32 e 64 GB nelle versioni WiFi e WiFi+3G – a partire dall’11 marzo negli States e dal 25 marzo prossimo in altri Paesi (Italia compresa). L’iPad 2 con Wi-Fi costa rispettivamente 499 $ (16GB), 599 $ (32GB) e 699 $ (64GB), mentre il modello con Wi-Fi + 3G è venduto a 629 $ (16GB), 729 $ (32GB) e 829 $ (64GB).

Nuovi accessori > L’arrivo del nuovo iPad è accompagnato da una serie di accessori come l’ingegnosa Smart Cover che, grazie a cerniera magnetica auto-regolante consente di posizionare la tavoletta in modo da semplificare la scrittura e la visione dei video (vari colori in poliuretano e pelle al prezzo di 39 e 69 dollari), e il cavo adattatore HDMI Video Mirroring (39 dollari) per il mirroring dello schermo dell’iPad su televisore HDTV compatibili.

iOS 4.3 > La presentazione Apple prosegue con l’annuncio della nuova release del sistema operativo mobile di Cupertino. È Scott Forstall, vice presidente Apple e OS chief, ad illustrare le principali novità . iOS 4.3, disponibile dall’11 marzo, include il motore Nitro JavaScript in WebKit – tecnologia alla base di Safari- che raddoppia le prestazioni dell’esecuzione di JavaScript con la compilazione just-in-time.

Ci sono poi la nuova Condivisione in famiglia iTunes che consente agli utenti di riprodurre musica e video su iPad, iPhone o iPod touch dalla propria libreria iTunes su Mac o PC tramite una rete Wi-Fi locale, la nuova feature Personal Hotspot per condividere la connessione dati cellulare di un iPhone 4 con un massimo di cinque dispositivi (in una combinazione di fino a tre Wi-Fi, tre Bluetooth e uno USB) e potenziamenti a AirPlay che consente adesso di trasferire altri contenuti, tra cui video da applicazioni di terze parti e siti web, filmati dal programma Immagini e anteprime dall’iTunes, direttamente al televisore.

iMovie e GarageBand > Apple infine ha presentato due nuove applicazioni per iPad: iMovie e GarageBand (4,99 dollari l’una). iMovie permette agli utenti di iPad 2 di girare e montare video direttamente dall’iPad e pubblicarli su YouTube, Facebook, Vimeo e sulla loro galleria MobileMe, e trasmetterli ovviamente anche sugli HDTV tramite AirPlay e Apple TV. GarageBand, invece, trasforma l’iPad in una vera raccolta di strumenti a portata di tocco e in uno studio di registrazione da 8 tracce.

Nessun Articolo da visualizzare