Facebook annuncia i controller AR funzionano con segnali neurali

Facebook annuncia i controller AR che funzionano con i segnali neurali

Facebook ha annunciato in un video dei controller da polso per la realtà aumentata, che traducono i segnali neurali in azioni: come funziona

Facebook ha offerto uno sguardo sui suoi piani per una nuova interfaccia di realtà aumentata. Questa è basata sulla tecnologia di CTRL-Labs, la startup che ha acquisito nel 2019. In un video, l’azienda ha annunciato dei controller che utilizzano l’elettromiografia per tradurre i segnali neurali in azioni. I controller offrono anche un feedback tattile, creando un sistema più reattivo rispetto alle opzioni di tracciamento di base. Quindi con questo sistema, l’utente può svolgere azioni in realtà aumentata senza tenere niente in mano.

Facebook Reality Labs ha pubblicato un post sul blog che descrive in dettaglio un prototipo di controller da polso. Questi possono tracciare i segnali nervosi che il cervello invia alle dita mentre si digita, in modo da poter digitare su una tastiera virtuale senza pulsanti fisici. E a differenza di una normale tastiera, i controller possono imparare il modo in cui le dita si muovono quando si fanno errori di battitura comuni, quindi correggerli automaticamente.

L’obiettivo di Facebook è quello di focalizzare i suoi progetti di realtà aumentata mettendo al centro l’essere umano. Con questi controller, l’utente può controllare l’esperienza di realtà aumentata senza tenere niente in mano. Basta infatti usare le dita e muovere il polso. Facebook insiste sul fatto che, sebbene i controller leggano i segnali neurali, non si tratta di qualcosa di “simile alla lettura del pensiero”. Ecco come spiega il concetto nel video di Facebook:

Hai molti pensieri e scegli di metterne in partica solo alcuni. Quando ciò accade, il tuo cervello invia segnali alle tue mani e alle tue dita dicendo loro di muoversi in modi specifici per eseguire azioni. Si tratta di decodificare quei segnali al polso – le azioni che hai già deciso di eseguire – e tradurli in comandi digitali per il tuo dispositivo.

Questi nuovi dispositivi di AR di Facebook potrebbero rappresentare una rivoluzione per il mondo dei controller della realtà aumentata. Tuttavia per il momento si tratta di un progetto non ancora realizzato, e in fase di studio. Infatti Facebook non ha parlato di date di lancio, in quanto l’idea potrebbe non tramutarsi in realtà.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare