visore vr apple controllabile occhi

Il Visore VR Apple sarà controllabile con gli occhi? Il rumor

Secondo un rumor il primo visore VR di Apple sarà controllabile con gli occhi con il tracciamento oculare: ecco tutti i primi dettagli emersi

Non si fermano i rumor sul visore VR di realtà mista di Apple in arrivo forse nel 2022. Dopo aver parlato di una timeline che definiva i progetti futuri dell’azienda in campo tech, l’analista Ming-Chi Kuo ha svelato che il visore VR di Apple sarà dotato di un avanzato sistema di tracciamento oculare.

Il sistema sarà caratterizzato da un trasmettitore e un ricevitore in grado di rilevare e analizzare le informazioni sul movimento oculare. In questo modo potrà fornire agli utenti immagini e informazioni basate su algoritmi. Il trasmettitore predispone una o più lunghezze d’onda della luce invisibile e il ricevitore rileva il cambiamento di quella riflessa dal bulbo oculare. Così può valutare il movimento dell’occhio in base al cambiamento. Si potrà così controllare il visore VR di Apple solo con gli occhi.

Kuo afferma che la maggior parte dei dispositivi da testa sono gestiti da controller palmari che non sono in grado di fornire un’esperienza utente fluida. Ci sarebbero quindi dei vantaggi in un sistema di tracciamento oculare come quello che Apple utilizzerà. Tra queste è inclusa un’esperienza visiva intuitiva che interagisce perfettamente con l’ambiente esterno. Infatti un funzionamento più intuitivo che può essere controllato con i movimenti degli occhi e un carico computazionale ridotto, sarebbe perfetto per gli utenti. Così si riduce la risoluzione delle immagini nelle zone che non vengono direttamente guardate da chi usa il visore VR Apple.

Non si sa ancora se il visore VR Apple sarà in grado di supportare il riconoscimento dell’iride. Tuttavia Kuo afferma che, in base alle specifiche hardware, dovrebbe esserci questa funzione.

Altri dettagli sul visore VR di Apple

Non è la prima volta che si parla di un sistema di tracciamento oculare. Le informazioni precedenti affermavano che il visore sarà dotato di funzionalità avanzate di rilevamento degli occhi. Oltre a questo sarebbero presenti più di una dozzina di telecamere per il monitoraggio dei movimenti delle mani. Kuo infatti, all’inizio di questo mese aveva affermato che Apple rilascerà il visore per realtà mista a “metà del 2022”. Questo sarà poi seguito da occhiali per realtà aumentata nel 2025.

Altri rumor precedenti suggerivano che il visore offrirà entrambe le funzionalità VR / AR, proprio come altri supporti di realtà mista sul mercato. Inoltre includerà i display Micro-OLED di Sony per fornire una “esperienza AR trasparente”.

Bloomberg ha affermato che il visore VR Apple sarà un “dispositivo per lo più di realtà virtuale“. Questo dovrebbe offrire un ambiente 3D per giocare, guardare video e comunicare. La funzionalità AR sarà limitata e Apple prevede di includere potenti processori per gestire le funzionalità di gioco.

Il visore VR dovrebbe essere “portatile” e più leggero di altri dispositivi sul mercato. Tuttavia avrà un prezzo premium e potrebbe costare da qualche parte intorno a 1.000 dollari negli USA.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare