Netflix

Netflix ritorna a piena banda in Europa

Il colosso dello streaming torna a pompare bit a piena banda dopo due mesi di restrizioni. La situazione della Rete europea va normalizzandosi.

Lo scorso marzo, Netflix aveva ridotto l’uso della banda di rete del 25% per adattare le esigenze dello streaming alla “nuova normalità” della quarantena contro la pandemia di COVID-19. L’esempio della corporation era stato subito seguito da altri colossi dello streaming. Ma ora che le cose cominciano a cambiare anche Netflix sta per tornare alle consuetudini tecniche di un tempo.

La qualità delle trasmissioni Netflix in Europa è in via di ripristino, dicono gli utenti, con il bitrate per i flussi 4K/Ultra HD salito a 15 Megabit al secondo contro i 7,62 Mbps imposti durante la quarantena. Netflix ha ufficialmente confermato di essere al lavoro con i provider di Rete per “aumentare la capacità” a disposizione dei trasferimenti di rete.

Velocità di Internet

Nel solo mese di aprile, conferma ancora Netflix, la capacità di streaming è cresciuta di quattro volte rispetto al normale.Il ritorno alla normalità non è ancora generalizzato ed è dipendente da vari fattori esterni come i singoli provider, il tipo di dispositivo usato per lo streaming e altro ancora.

Nonostante la riduzione della banda e la prevedibile perdita di qualità nelle trasmissioni, Netflix ha in queste settimane fatto incetta di nuovi utenti in ogni parte del globo. Ora sarà interessante valutare le conseguenze della fine delle restrizioni personali sul business dello streaming audiovisivo che ha tenuto compagnia agli utenti durante la quarantena.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.