Telegram, in arrivo una serie di aggiornamenti

News

In arrivo su Telegram una serie di aggiornamenti

Andrea Sanna | 8 Dicembre 2022

Telegram

Con i nuovi aggiornamenti l’applicazione di Telegram introduce otto nuove funzioni. Vediamo insieme di cosa si tratta

Gli aggiornamenti di Telegram

Mentre WhatsApp introduce gli avatar, Telegram non sta di certo a guardare. Sono arrivati, infatti, importanti aggiornamenti sull’applicazione.

In totale sono ben 8 le varie modifiche apportate dalla piattaforma di messaggistica e sono in fase di distribuzione automatica su Play Store, ma anche su Apple Store e PC.

Ma di cosa si tratta? Scopriamolo insieme nel dettaglio….

Iscrizione senza SIM

Il primo aggiornamento importante riguarda la privacy.

Entrando nello specifico ora Telegram dà la possibilità agli utenti di creare un proprio account sulla piattaforma pur senza avere una scheda SIM.

Dunque in questo caso è possibile accadere con numeri anonimi, gestiti tramite blockchain e presenti sulla piattaforma Fragment.

Auto-eliminazione delle chat su Telegram

Da diverso tempo, ormai, Telegram offre agli utenti la possibilità di eliminare i messaggi mediante un timer.

Grazie a questo aggiornamento, però, sarà possibile usufruire di un auto eliminazione globale di tutte le nuove chat. Ciò dunque permetterà di liberarsi più facilmente di quei messaggi che non ci interessano più.

Come fare? Basta semplicemente seguire questi passaggi:

  • Clicca su Impostazioni;
  • Poi selezionare Privacy e sicurezza;
  • Infine tap su Autoelimina i messaggi e il gioco è fatto.

I Topic 2.0

Nei gruppi Telegram con i topic ci saranno due novità. Questi verranno visualizzati mediante un layout a due colonne. Sulla sinistra troverete l’anteprima del topic e sulla destra il contenuto.

Adesso i gruppi hanno un topic predefinito che prende il nome di Generale. Questo contiene i vari messaggi di servizio del gruppo e la cronologia degli stessi, ancor prima dell’attivazione dei topic.

In che modo visualizzare gli ultimi messaggi? Per vederli in una sola schermata basta semplicemente passare alla modalità “Visualizza come messaggi”.

Oggi i gruppi, tra l’altro, posso avere un massimo di 5 topic fissati e ognuno di essi contiene un numero illimitato di messaggi fissati.

Telegram: Anti-spam aggressivo

Altra idea di Telegram è lo strumento per evitare e contrastare gli spam, sempre molto fastidiosi.

Sui gruppi, in particolare, i vari amministratori posso scegliere di attivare questa opzione. Un modo come un altro per moderare in assoluta tranquillità chat dove il numero di persone è elevato.

Gli stessi amministratori adesso possono anche segnalare i profili ritenuti falsi, mediante la sezione Azioni recenti.

I codici QR saranno temporanei su Telegram

Questo nuovo aggiornamento di Telegram permette di generare un codice QR temporaneo, specie se non si possiede un username e si nasconde il proprio numero telefonico a tutti gli utenti.

Con la scansione di questo codice sarà dunque consentito aggiungere in modo istantaneo il contatto senza conoscere il numero di telefono.

La ricerca delle emoji su iOS

Su iOS Telegram inserisce la ricerca delle emoji.

Come usufruire di questa funzione? Basta semplicemente utilizzare la parole chiave in più lingue per poter trovare quella che fa per te.

A essi sono compresi anche i propri set personalizzati.

Archivio dettagliato

Su Android, invece, la pagina Utilizzo archivio è stata ridisegnata. Adesso vediamo quanto spazio viene usato da ogni chat sul dispositivo in possesso.

file multimediali presenti in ogni chat posso essere cancellati dalla cache oppure filtrati in base alla categoria (foto, video ecc).

Sempre su Android è stata aggiunta la Posizioni in tempo reale nelle app di mappe di terze parti.

Su Telegram emoticon personalizzate e interattive

Altra novità sempre sul fronte emoji.

Sull’app di Telegram non mancheranno le emoji personalizzate.

Le immagini e animazioni interattive una volta inviate riserveranno qualche piccola sorpresa.

Che ve ne pare di queste modifiche?

novità aggiornamento telegram gennaio media zero storage

App

Su Telegram arrivano i media nascosti e lo zero storage: come funzionano

Martina Pedretti | 2 Gennaio 2023

Telegram

Telegram si aggiorna con tante novità: come funzionano i media nascosti come spoiler, lo zero storage e tutti i nuovi strumenti

Telegram si aggiorna: le novità di gennaio 2023

Su Telegram è arrivato un nuovo aggiornamento che migliora l’editor multimediale aggiungendo strumenti per decorare o nascondere immagini e video. Tra le novità anche lo zero storage: ecco di cosa si tratta.

Nuovi strumenti di disegno e testo

Sul blog di Telegram leggiamo come il social di messaggistica abbia introdotto un nuovo strumento di sfocatura che consente di offuscare determinate aree di una foto o di un video, permettendo di nascondere informazioni sensibili o sfocare i volti dei passanti che appaiono sullo sfondo.

Telegram spiega poi che da ora è possibile usare lo strumento contagocce per abbinare il colore del pennello sfocatura alla propria immagine. Inoltre, il social ha aggiunto un modo per modificare le dimensioni, il carattere e lo sfondo del testo quando lo si aggiunge a foto o video.

Infatti i suoi strumenti di disegno cambiano dinamicamente la larghezza a seconda della velocità con cui si disegna nell’editor. Telegram ha anche aggiunto un modo per aggiungere rapidamente forme, come rettangoli, cerchi, frecce, stelle e fumetti toccando l’icona “+” nell’editor.

Media nascosti

Come accade per i messaggi offuscabili con la modalità spoiler, ora anche i media possono essere nascosti con questo strumento. Infatti ora è possibile nascondere l’immagine con uno strato luccicante, che ai destinatari basterà toccare per vedere il contenuto.

Come si fa? Nel menu degli allegati, si deve selezionare uno o più oggetti, toccare i tre puntini e scegliere Nascondi con Spoiler.

Zero storage

Oltre agli strumenti di modifica delle immagini, l’ultimo aggiornamento di Telegram include nuove opzioni di archiviazione che consentono di rimuovere automaticamente i dati memorizzati nella cache in chat private, gruppi e canali dopo un certo periodo di tempo. Mentre Telegram in precedenza consentiva di svuotare la cache in tutte le chat, questo dovrebbe rendere più facile liberare spazio automaticamente senza influire sulle conversazioni importanti.

Con questo aggiornamento, è possibile aggiungere impostazioni di autorimozione separate per i contenuti multimediali memorizzati nella cache da Chat privateGruppi e Canali, con eccezioni per chat specifiche.

Arrivano poi i nuovi grafici a torta che aiutano a visualizzare ciò che occupa spazio e le schede dedicate per MediaFile e Musica consentono di eliminare gli elementi più grandi con pochi tocchi.

Immagini profilo

Tra le ultime novità, Telegram permette anche di personalizzare l’immagine del profilo dei propri contatti su Telegram. Si può infatti scegliere un’immagine per loro; la vedrai solo tu sul loro profilo.

Se si ha una buona immagine del profilo per un proprio contatto, è possibile suggerirgliela. Gli basteranno due tocchi per aggiungerla al profilo. Basterà aprire il Profilo di un contatto > Modifica, quindi scegliere “Imposta foto per…” o “Suggerisci foto per…”

Inoltre è possibile selezionare una propria immagine del profilo pubblica che tutti possano vedere oppure impostare la visibilità dell’immagine del profilo su “nessuno”. Per cambiare questi setting, bisogna andare su Impostazioni > Privacy e sicurezza > Foto del profilo.

Emoji e tanto altro

Infine su Telegram arrivano nuove emoji animate e interattive, una nuova animazione di avanzamento su Android e la possibilità per gli amministratori di gruppo di nascondere i propri elenchi di membri.

Telegram, ora è possibile tradurre i messaggi: ecco come

HowTo

Telegram, ora è possibile tradurre i messaggi: ecco come

Andrea Sanna | 25 Novembre 2022

Telegram

Tradurre i messaggi su Telegram ora è possibile! Ecco come farlo in poche semplici mosse seguendo alcuni passaggi

Il vero antagonista di WhatsApp, risponde con importanti aggiornamenti. Parliamo di Telegram. L’app di messaggistica rende nota la possibilità di poter tradurre i messaggi. Ma come fare? Vi avvisiamo già che questa funzione, attualmente, riguarda i dispositivi Apple e vi spiegheremo passo passo cosa cambia e quali sono tutte le novità.

Cosa cambia su Telegram

Chi utilizza Apple non avrà più bisogno di utilizzare Google Traduttore o l’app Traduci di Apple da ora in poi. Tutto ciò eviterà di perdere tempo e spostarsi da un’app a un’altra. Su Telegram, infatti, da ora quando si conversa con un’altra persona di un’altra nazione è possibile scrivere nella propria lingua madre e non è necessario chiedere di poter trovare una lingua comune (esempio l’inglese).

Chiaramente questa funzione è utile per coloro che non hanno grande dimestichezza con le lingue straniere.

Ma è utile anche perché magari su Telegram segue canali internazionali legati magari a notiziari o altro che riportano messaggi molto lunghi. Come fare? Vi chiederete. Ve lo diciamo noi.

Come tradurre i messaggi su Telegram

Per poter attivare questa funzione su Telegram vi basterà semplicemente:

  1. Accedere a Telegram
  2. Andare nel pannello Impostazioni e poi Lingua.
  3. Attivata la voce “Mostra pulsante traduci”, è necessario impostare la propria lingua madre all’opzione “Non tradurre”, di modo da nascondere il nuovo pulsante per messaggi scritti nella propria lingua.

Come dicevamo questa funzione è possibile attivarla su iPhone, iPad e Mac. E vi riveliamo come.

Su iPhone e iPad

Partiamo da iPhone e iPad. Ecco i passaggi per tradurre i messaggi su Telegram:

  1. Dovete tenere premuto un messaggio scritto in un’altra lingua per aprire il menu contestuale.
  2. Cliccare su “Traduci”.
  3. Successivamente si aprirà una finestra con la traduzione del messaggio, senza badare alla lunghezza di esso.

Su Mac

E su Mac? In poche semplici mosse potete tradurre i vostri messaggi Telegram:

  1. Cliccare sul messaggio da tradurre con il tasto destro.
  2. Selezionare l’opzione “Traduci” e il gioco è fatto!

Tra l’altro a proposito di Mac, la nuova versione permette di “saltare rapidamente all’ultimo topic aggiornato, corregge alcuni bug e introduce altri miglioramenti minori”.

Telegram, come usare i topic per gruppi e username collezionabili

HowTo

Come usare i topic per gruppi e username collezionabili su Telegram

Andrea Sanna | 17 Novembre 2022

Telegram

Su Telegram arrivano due nuove importanti funzionalità: ecco come usare i topic per gruppi e username collezionabili

Mentre WhatsApp si occupa di apportare delle novità, il rivale Telegram non resta di certo a guardare e nella nuova versione ha diverse novità. Dunque in particolare riguardano i topic per gruppi e gli username collezionabili.

L’app di messaggistica cerca sempre di apportare degli aggiustamenti e accontentare i propri utenti e ora ne ha alcuni che potrebbero far sorridere quelle chat composte da un numero ampio di utenti. Spesso gruppi così “rumorosi” sono complessi da gestire per coloro che svolgono il ruolo di amministratori, ma crea qualche problematica anche ai semplici partecipanti.

Così nei vari gruppi con più di 200 membri è possibile abilitare i topic. Questo permette di creare spazi separati per qualsiasi tipo di argomento. Ma come funzionano i topic per gruppi su Telegram? Posso essere utilizzati come chat individuali all’interno del medesimo gruppo e portano con sé media condivisi e impostazioni di notifica. Ciò permette ai membri di essere liberi di intervenire nelle discussioni e utilizzare le varie opzioni messe a disposizione dall’app: dai messaggi ai sondaggi e così via.

Un altro punto su chi ha lavorato Telegram è il concetto di username collezionabili. Un’idea che prende spunto dagli NFT (Non-Fungible Token) e dal loro funzionamento e dà modo di creare valore intorno ai nomi utente. Così gruppi o canali possono essere ritrovati tramite un username. Adesso oltre al nome utente si possono assegnare username collezionabili ai propri account e alle chat pubbliche.

Gli username in questione sono garantiti dalla rete blockchain TON (The Open Network). In questo modo gli utenti hanno la possibilità non solo di crearli, ma anche di acquistarli o venderli mediante una nuova piattaforma in modo semplice e sicuro. Tra l’altro rispetto agli username che conosciamo, questi possono essere lunghi meno di 5 caratteri (esempio: @ciao). Acquisito ogni utente ha il controllo sul proprio username collezionabile potendolo scambiare o conservare per un prossimo utilizzo.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.