Un editor integrato per il software Ocr Readiris 15

IRIS, società  belga specializzata in soluzioni di fascia alta per la gestione documentale che Canon ha acquisito lo scorso anno, ha aggiornato di recente Readiris, il suo software pacchettizzato di Ocr (Optical Character Recognition). L’attesa è stata lunga (la release precedente risale al 2012) ma Readiris 15 porta con sé una novità  che la giustifica: integra infatti un editor che permette di correggere gli errori di riconoscimento direttamente all’interno del programma. Si tratta di una funzione chiave, dato che una volta esportato il risultato (Readiris supporta molti formati di output, tra cui Pdf, Word, Excel e – altra novità  di questa versione – ePub) le correzioni diventano ardue o addirittura impossibili, specie se si desidera mantenere la massima fedeltà  con il layout del documento originale. La mancanza di un editor era la principale lacuna di Readiris; i concorrenti – sostanzialmente Abby FineReader e Nuance Omnipage – ne incorporano uno ormai da molte versioni. Readiris 15 sfoggia anche un’interfaccia rinnovata, chiaramente ispirata allo stile più recente di Microsoft Office, e utilizza un nuovo e più preciso motore di Ocr. L’elenco delle novità  comprende poi una funzione di lettura ad alta voce. Tra le caratteristiche di spicco della versione precedente vanno citati invece i tool integrati per la gestione dei Pdf e i connettori con numerosi servizi cloud, compresi Evernote, Dropbox, Google Drive e SharePoint.

Anche questa versione, come le precedenti, è offerta in due edizioni: la più costosa – Readiris Corporate – presenta una serie di caratteristiche di particolare interesse per il mercato aziendale, a partire dal supporto delle stampanti multifunzione di fascia alta. Readiris Corporate può inoltre elaborare in automatico i documenti che vengono memorizzati in cartelle scelte dall’utente ed è in grado di applicare una compressione particolarmente spinta ai documenti Pdf senza pregiudicarne la leggibilità . Per quanto riguarda la versione di base, Readiris Pro, IRIS ha finalmente eliminato l’assurdo limite di 50 pagine per batch di riconoscimento, limite che di fatto vanificava uno dei due principale vantaggi del programma: la velocità  di elaborazione (l’altro è l’elevato numero di lingue gestite).

Readiris Pro 15 – Euro 99,00 Iva inclusa
Readiris Corporate 15 – Euro 199,00 Iva inclusa

PCProfessionale © riproduzione riservata.