Logo Winamp classico

Winamp 5.8 Beta, il Lama continua a suonare

Una nuova versione beta dello storico lettore multimediale fa la sua comparsa on-line, segno del fatto che lo sviluppo non si è interrotto anche se procede a ritmi a dir poco rilassati. Un nuovo annuncio ufficiale arriverà a breve?

Winamp può essere considerato il nonno dei lettori multimediali per PC, un software che ha conosciuto un enorme picco di popolarità nei primi anni 2000 – con 60 milioni di utenti registrati nel 2001 – e che ha poi dovuto affrontare una storia aziendale piuttosto travagliata, al punto da finire relegato a reperto storico in un settore che non cessa di evolversi e mutare.

Ma anche a distanza di quasi cinque anni dall’ultima versione ufficiale (5.666.3516), Winamp continua a rappresentare il player di contenuti video e (soprattutto) audio di riferimento per una fetta non trascurabile di utenza su sistemi Windows e non solo (il player è disponibile anche su macOS e Android). Il lama dei player multimediali non è morto, anzi: l’interesse è tanto che qualcuno ha deciso di rendere pubblica una versione beta in anticipo su qualsiasi annuncio ufficiale a riguardo.

La nuova versione di Winamp comparsa on-line sui cyberlocker è una beta, e in particolare si tratta della versione 5.8 (winamp58_3653_beta_full_en-us.exe) compilata il 26 ottobre 2016. Non una build recentissima, insomma, ma che sembra costituire un download sicuro e pienamente legittimo contenente non poche modifiche rispetto all’attuale Winamp 5.6.

Nel pieno rispetto della checklist già pubblicata due anni fa dal team di sviluppo sul forum ufficiale, Winamp 5.8 include la piena compatibilità con i sistemi operativi Windows 10 e Windows 8.1, cambia i requisiti di sistema minimi (Windows XP SP3), rimuove tutte le funzionalità della versione “Pro” a pagamento, sostituisce i decoder proprietari per i formati audiovisivi (MP3, AAC, H.264, MPEG-4) con versioni open source o gratuite, usa le librerie API native di Windows e altro ancora.

La versione di Winamp 5.8 comparsa on-line va considerata come un software beta e quindi soggetto a bug, problemi di utilizzo vari e di certo senza alcuna garanzia di supporto da parte degli sviluppatori o dell’attuale proprietario del marchio (Radionomy). Ora che il gatto è fuori dal sacco, per citare un noto filosofo del calcio, è però legittimo per i fan dello storico lettore multimediale per PC attendersi un annuncio ufficiale da parte di Radionomy. Magari accompagnato dalla distribuzione di una nuova versione stabile e recente di Winamp.

Nessun Articolo da visualizzare