Windows 10 rotto

Windows 10: screenshot arancioni e audio degradato

Gli aggiornamenti di Windows 10 1903 continuano a causare problemi agli utenti di PC Lenovo e ai videogiocatori, anche se non è tutta farina del sacco di Redmond.

La popolarità di Windows 10 cresce al pari dell’obsolescenza di Windows 7, le patch per bug e vulnerabilità di sicurezza continuano ad arrivare ogni mese e Windows 10 1903 ha sostanzialmente mantenuto la promessa di Microsoft di ridurre al minimo i disagi nell’esperienza di utilizzo quotidiana per la maggior parte dell’utenza.

Ciò non toglie che Windows 10 May 2019 Update sia una release “perfetta” di un sistema operativo sempre e comunque imperfetto. Anzi tutt’altro: a ogni nuovo Patch Tuesday mensile, un numero variabile di utenti continua a lamentarsi della comparsa di nuovi problemi e difetti nel normale funzionamento di Windows.

Windows 10 1903, screenshot arancioni su Lenovo

Uno dei problemi emersi su Windows 10 1903 dopo il Patch Tuesday di settembre 2019 riguarda i PC Lenovo, e in particolare gli utenti che usano il software Lenovo Vantage, e porta alla creazione di screenshot di un’insolita colorazione arancione. Il difetto, almeno questa volta, non va attribuito a Windows 10 ma al software Lenovo e la soluzione sembra di facile applicazione.

Un altro bug emerso in seguito all’installazione delle patch di settembre coinvolge il Menu Start e la funzionalità di Ricerca Desktop, un problema su cui Microsoft è ancora impegnata a investigare e che arriva in seguito alla correzione di un precedente bug nell’IA di Cortana emerso dopo il Patch Tuesday di agosto.

L’ultimo – almeno per il momento – fastidio provocato dagli aggiornamenti mensili di Windows 10 coinvolge infine i giocatori appassionati di MOBA ed esperienze on-line similari, titoli come Apex Legends, PlayerUnknown’s BattleGrounds e Overwatch in cui la qualità dell’audio è improvvisamente peggiorata in seguito all’installazione delle ultime patch. In attesa del coinvolgimento diretto di Microsoft, alcuni utenti sostengono di aver risolto riducendo la frequenza di campionamento nelle impostazioni audio di Windows.

PCProfessionale © riproduzione riservata.