youtube shopping interno video

YouTube sta testando lo shopping all’interno dei video

YouTube lancia la fase di testing su una nuova funzione di shopping all’interno dei video

YouTube guadagna tramite diversi mezzi quali: pubblicità, YouTube Premium (chiedendo agli utenti di sbarazzarsi di tali annunci) e abbonamenti a canali specifici. Ora l’azienda si sta preparando ad aggiungere una funzionalità di acquisto, secondo un annuncio nell’hub di testing di YouTube. Infatti sta ufficialmente testando lo shopping all’interno dei video stessi.

Il sito ha svelato che sta lavorando a un nuovo modo di fare acquisti sulla piattaforma di streaming. Infatti ha iniziato a chiedere ad alcuni dei suoi creatori di aggiungere alcuni prodotti ai loro video. Gli spettatori potranno poi vedere un elenco di questi prodotti in primo piano tramite un link nel video. L’esperimento per ora visibile solo alle persone negli USA su Android, iOS e desktop.

Stiamo testando un nuovo modo per consentire alle persone di scoprire e acquistare facilmente i prodotti presenti nei video di YouTube. I creatori parte di questo progetto pilota possono aggiungere determinati prodotti ai loro video. Gli spettatori possono quindi visualizzare un elenco di prodotti in primo piano facendo clic sull’icona della borsa della spesa nell’angolo in basso a sinistra del video.

Da lì, gli spettatori potranno esplorare la pagina di ogni prodotto per visualizzare ulteriori informazioni, video correlati e opzioni di acquisto per quel prodotto. Attualmente stiamo sperimentando questa funzione con un numero limitato di creatori. È visibile agli utenti negli USA su iOS, Android e desktop.

Bloomberg aveva già riportato a ottobre 2020 che YouTube stava chiedendo ai creatori di taggare i prodotti presenti nei loro video. L’azienda li avrebbe poi collegati agli strumenti di analisi e acquisto di Google. All’epoca, il sito affermava che l’obiettivo finale era che Google vendesse articoli direttamente su YouTube, invece di pubblicizzare solo articoli da altri siti.

Anche se non abbiamo ancora visto la funzione in azione, questa dovrebbe essere collegata a Google Shopping. Questo è già strettamente integrato con la funzione di Ricerca. Google Shopping è una vetrina unificata per migliaia di negozi al dettaglio, grandi e piccoli, tra cui Best Buy, Target, Costco e Overstock. Tuttavia, non ha ancora raggiunto il pieno dominio. Infatti Walmart si è ritirato nel 2019 e all’elenco mancano alcuni altri grandi negozi. Una maggiore unione con YouTube potrebbe però spingere più negozi a unirsi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare