Videogame

World of Warcraft: Legion

Redazione | 29 Agosto 2016

Gaming

Dalla mezzanotte del oggi 30 agosto 2016, tutti i giocatori di World of Warcraft hanno avuto accesso a Legion, sesta e nuova […]

Dalla mezzanotte del oggi 30 agosto 2016, tutti i giocatori di World of Warcraft hanno avuto accesso a Legion, sesta e nuova espansione del franchise più famoso e remunerativo di Blizzard Entertainment, ovvero della casa produttrice di videogiochi con sede a Irvine (California) e che nel corso della sua storia – nasce nel 1991 con il nome di Silicon & Synapse per poi cambiarlo e giungere alla sua attuale denominazione nel 1994 – ha prodotto le saghe di Warcraft, Starcraft, Diablo e i più recenti Heroes of the Storm, Hearthstone e Overwatch.
L’attesa per il rilascio ufficiale di Legion è finita e ora tutti i giocatori di World of Warcraft sono impegnati a esplorare i contenuti della nuova espansione. Questa volta a Blizzard sono serviti due anni dal lancio della precedente espansione per mettere a punto tutto quello che serve per offrire ai giocatori un ambiente aggiornato, stimolante e in grado di ridare slancio a uno dei videogiochi più longevi di sempre e sicuramente il più longevo del suo genere. Quest’anno ricorre, infatti, il dodicesimo anniversario di World of Warcraft – il compleanno sarà  festeggiato il 23 novembre prossimo – e ad oggi sono ancora diversi i giocatori che hanno cominciato a giocare nel 2004 e che sono pronti a proseguire con la nuova espansione. L’espansione più apprezzata è stata la terza – Wrath of the Lich King – e nessuna di quelle che sono seguite è riuscita a replicare quel successo. Il numero dei giocatori che in passato ha toccato quota 14 milioni è diminuita di molto nel corso di questi ultimi anni, ma ancora oggi conta diversi milioni di giocatori; il risultato è stupefacente se si pensa al fatto che si tratta di un gioco a pagamento e oggi sono veramente pochi i titoli di questo genere in grado di attirare e fidelizzare per lungo tempo qualche milioni di giocatori.

Sviluppato dalla Blizzard Entertainment, World of Warcraft è un videogioco fantasy di tipo MMORPG (Massive Multyplayer Online Role Playing Game, gioco di ruolo online multigiocatore). World of Warcraft – letteralmente il “mondo di Warcraft” e abbreviato dagli appassionati con il termine WoW – è stato pubblicato il 23 novembre 2004 e può essere giocato solo se si dispone di una connessione Internet e a fronte del pagamento di un canone. Questo può essere pagato con carta di credito oppure attraverso l’acquisto di carte prepagate di tipo mensile, trimestrale o semestrale. I server di gioco, originariamente disponibili solo in inglese, francese e tedesco, sono stati localizzati nel corso degli anni e oggi sono disponibili anche in spagnolo, cinese, coreano, russo, portoghese e italiano. I server in lingua italiano sono disponibili dal 29 agosto del 2012.

 World of Warcraft: Legion

La sesta espansione di World of Warcraft riporta il filo narrativo della storia lungo la linea temporale standard, abbandonando l’ambientazione nel passato come era stato fatto nel corso della precedente espansione Warlords of Draenor; il tema di fondo di questa espansione riguarda il ritorno del titano Sargeras e della Legione Infuocata. La Tomba di Sargeras è stata riaperta e i demoni della Legione Infuocata si riversano nel mondo di Azeroth con l’intento di evocare il Titano Oscuro.

All'interno della confezione della Collector's Edition sono presenti: il gioco in versione Dvd, il Cd-Rom con la colonna sonora del gioco, un tappetino illustrato con il tema dell'espansione, una serie di codici omaggio per permettere agli amici di provare i giochi Blizzard e il libro illustrato con i bozzetti di personaggi, amatore, armi e luoghi;

All’interno della confezione della Collector’s Edition sono presenti: il gioco in versione Dvd, il Cd-Rom con la colonna sonora del gioco, un tappetino illustrato con il tema dell’espansione, una serie di codici omaggio per permettere agli amici di provare i giochi Blizzard e il libro illustrato con i bozzetti di personaggi, amatore, armi e luoghi. La Collector’s Edition include come la versione Deluxe alcuni oggetti e mascotte in gioco.

L’espansione è disponibile in diverse versioni: Collector’s Edition al costo di 79,99 euro in versione box fisico (difficile da trovare in questo momento), edizione Standard digitale al costo di 44,99, edizione Deluxe digitale al costo di 59,99 euro. Ricordiamo che per installare Legion è necessario possedere la versione base del gioco che ha un costo di 14,99 euro.

Il mondo fantastico di Azeroth è stato ampliato con una nuovo continente di gioco denominato Isole Disperse (Broken Isles) che si colloca nella zona centrale della mappa, a sud delle terre di Nordaria e vicino alla voragine generata dal ritorno di Alamorte (Deathwing) nel corso dell’espansione Cataclysm. Il continente delle Isole Disperse è quindi ripartito in sei zone: Alto Monte, Val’Sharah, Stromheim, Azsuna, Rive Disperse e Suramar.

La mappa del mondo di Azeroth con la presenza delle Isole Disperse (Broken Isles).

La mappa del mondo di Azeroth con la presenza delle Isole Disperse (Broken Isles).

La mappa delle nuove zone da esplorare e che saranno i luogo dove si svolgeranno la maggior parte delle avventure e delle incursioni dell'espansione Legion.

La mappa delle nuove zone da esplorare e che saranno i luogo dove si svolgeranno la maggior parte delle spedizioni e delle incursioni dell’espansione Legion.

Tra le novità  c’è la nuova classe eroica dei Cacciatore di Demoni (questa classe prevede un livello di partenza pari a 98) e nuove armi come gli artefatti di classe che permettono alle varie classi di accedere a nuove abilità  o di potenziarne alcune via via che l’artefatto viene potenziato. Legion introduce inoltre un nuovo sistema di prestigio per il proprio personaggio, un sistema PvP (Player versus Player, giocatore contro giocatore) completamente riprogettato e, ovviamente, nuovi contenuti di gioco tra i quali spedizioni (dungeon) e incursioni (raid).

Per accedere ai contenuti più avanzati del gioco sarà  necessario far progredire i personaggi fino al nuovo livello massimo 110 attraverso quest e avventure che accompagneranno i videogiocatori all’interno della storia di questa espansione. Le novità  di Legion sono veramente tante e raccogliere in un solo e unico articolo è estremamente complesso, soprattutto perché Blizzard ha deciso di ammodernare moltissime delle meccaniche di gioco sia a livello generale sia a livello particolare per alcune delle classi. Ricordiamo che con la nuova espansione sarà  possibile giocare la combinazione di classe Gnomo Cacciatore, con la possibilità  di addomesticare pet meccanici. Per chi non fosse pratico di World of Warcraft è infatti necessario sapere che esistono diverse razze e classi giocabili, ma queste sono disponibili solo in alcune combinazioni specifiche, anche se Blizzard nel corso degli anni ha ampliato molto le possibilità  di combinare razze e classi rispetto al passato.

Ultima nota la Guarnigione – una sorta di fortezza che ogni giocatore può arricchire di edifici e utilità  attraverso missioni specifiche e che è stata introdotta in Warlords of Draenor – non verrà  rinnovata e sarà  sostituita da una Enclave di Classe, ovvero un luogo d’incontro per ogni classe a cui potranno accedere i membri sia dell’Orda sia dell’Alleanza.

I personaggi di World of Warcraft

La prima fase che deve essere affrontata da un nuovo giocatore consiste nel creare un personaggio di gioco scegliendo la fazione di appartenenza, la razza e la classe di appartenenza, con la possibilità  di personalizzare alcuni tratti fisici del proprio avatar. Per quanto riguarda la fazione le possibilità  sono due: Alleanza oppure Orda con ciascuna di queste è associata a razze specifiche. Nel caso dell’Alleanza è possibile scegliere tra Umani, Nani, Elfi della Notte, Gnomi, Draenei, Worgen e Pandaren.  Per chi decide di giocare nelle file dell’Orda le possibilità  di scelta spaziano tra Orchi, Non Morti, Tauren, Troll, Elfi del Sangue, Goblin e Pandaren. All’interno del gioco poi ogni personaggio ha accesso a specifici ruoli: difensore (tank), curatore (healer) o assaltatore (dps).

Di seguito riportiamo le classi – e i relativi cimieri – tra le quali è possibile scegliere: guerriero (warrior), paladino (paladin), cacciatore (hunter), sacerdote (priest), ladro (rogue), sciamano (shaman), mago (mage), stregone (warlock), monaco (monk), druido (druid), cavaliere della morte (death knight), cacciatore di demoni (demon hunter).

In attesa del rilascio ufficiale della nuova espansione, il team di Blizzard Entertainment ha prodotto alcuni cortometraggi che permettono sia ai videogiocatori di lunga data sia a quelli meno esperti – non tanto del gioco ma dell’ambientazione e della storia dietro a World of Warcraft – di familiarizzare con alcuni dei personaggi chiave di questa espansione e con gli eventi che in questo mondo di fantasia hanno portato nel corso del tempo allo stato attuale della storia. Tra personaggi più importanti c’è Gul’dan, Kadgar e, ovviamente, Illidan.

Nell’universo di Warcraft, Gul’dan fu uno dei più potenti stregoni orchi mai esistiti e fu il principale responsabile della corruzione demoniaca della propria razza. Appare nei videogiochi, romanzi e fumetti del franchise e nel film Warcraft – L’inizio che è stato presentato quest’anno nelle sale cinematografiche di tutto il mondo.

Khadgar è un mago del Kirin Tor di Dalaran, inviato presso la torre di Karazhan per diventare apprendista di Medivh, il più potente mago esistente su Azeroth. Medivh è l’ultimo Guardiano di Tirisfal e non è legato al Kirin Tor, pertanto è visto dagli altri maghi con sospetto ma con rispetto per il suo enorme potere.
Durante la permanenza presso la torre di Karazhan, Khadgar si rende conto che in quel luogo accadono eventi strati tra cui anche improvvise assenze del suo maestro e visioni che lo trasportano in altri tempi e luoghi. In una di queste visioni, Khadgar assiste all’epica battaglia occorsa fra la maga Aegwynn, madre di Medivh, e Sargeras, signore della Legione Infuocata Sargeras, che venne da essa sconfitto.

Illidan Grantempesta (Illidan Stormrage), chiamato anche semplicemente Illidan e noto come il Traditore. Fratello gemello di Malfurion Grantempesta, era un dotato incantatore elfo della notte. Imprigionato per oltre diecimila anni a causa delle sue azioni durante e dopo la Guerra degli Antichi, riebbe la libertà  durante la Terza Guerra, ma acquisiti poteri demoniaci venne bandito dalle terre degli elfi della notte.

Tutti i filmati di apertura di World of Warcraft

Di seguito vi proponiamo i filmati di presentazione del gioco originale e di tutte le espansioni di World of Warcraft che dal 2004 ad oggi sono state rilasciate da Blizzard Entertainment.

World of Warcraft (23 Novembre 2004) - Level cap 60

World of Warcraft (23 novembre 2004)

World of Warcraft: The Burning Crusade (16 gennaio 2007) - Level cap 70

World of Warcraft: The Burning Crusade (16 gennaio 2007)

World of Warcraft: Wrath of the Lich King (13 novembre 2008)

World of Warcraft: Wrath of the Lich King (13 novembre 2008)

World of Warcraft: Cataclysm (7 dicembre 2010)

World of Warcraft: Cataclysm (7 dicembre 2010)

World of Warcraft: Mists of Pandaria (25 settembre 2012)

World of Warcraft: Mists of Pandaria (25 settembre 2012)

World of Warcraft: Warlords of Draenor (13 novembre 2014)

World of Warcraft: Warlords of Draenor (13 novembre 2014)

World of Warcraft: Legion (30 agosto 2016)

World of Warcraft: Legion (30 agosto 2016)

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.