Windows 10

Come aprire i contenuti multimediali dal prompt di Windows

Grazie al comando “start”, dalla shell testuale dell’OS Microsoft è possibile aprire pagine Web, client e-mail e anche file audiovisivi. Con qualche controindicazione in caso di nomi complessi.

Start è un comando interno del Prompt dei Comandi che si presta a molteplici utilizzi, un’alternativa alla shell grafica di Windows che può agire da vero e proprio “grimaldello” multi-funzione per chi ancora preferisce (o ha necessità di) usare l’interfaccia testuale dei sistemi operativi Windows.

In una guida precedente abbiamo visto come sia possibile aprire una pagina Web o indirizzare una missiva elettronica usando la suddetta interfaccia testuale, ora analizzeremo invece l’utilità del prompt nell’apertura dei contenuti multimediali.

Una volta lanciata una finestra del Prompt (tasto Windows+R, cmd, OK) e raggiunta la cartella che include i suddetti contenuti multimediali tramite il comando cd, è possibile aprire un file audio o video di qualsiasi formato (mp3, wav, mpg, mkv e via elencando) digitando il comando start seguito dal nome del file che ci interessa. Un esempio pratico:

Start Michael-Jackson-Bad.mpg

Se non ci sono errori nella sintassi, il comando appena indicato aprirà il videoclip specificato all’interno del lettore multimediale predefinito sul sistema per quella tipologia di file. Nel caso in cui volessimo invece aprire un file audiovisivo specificando con precisione il percorso di origine, o qualora nel nome del file fossero presenti degli spazi, il comando precedente dovrà fare uso di un paio di virgolette extra (come già visto nel tweak per eliminare l’icona-scudo dell’UAC dai collegamenti) e andrà ad esempio modificato come segue:

Start "" "D:\Video\Music Video\Michael Jackson - Bad.mpg"

La possibilità di usare il comando start per aprire contenuti multimediali è un altro “trucco” operativo a disposizione degli utenti avanzati su Windows, un metodo che può essere utilizzato per il puro gusto di adoperare la shell testuale oppure in caso di necessità, a scopo di troubleshooting, qualora la Shell grafica o magari le associazioni dei tipi di file del sistema operativo non funzionassero come previsto.

PCProfessionale © riproduzione riservata.