Firefox, nuovo logo

Come condividere file on-line con Firefox Send

Mozilla ha da poco aperto l’uso del suo servizio di condivisione al grande pubblico: Firefox Send permette di trasferire file in modo semplice e sicuro. I link “scadono” quando e come decidiamo noi.

Disponibile in stato di beta fin dal 2017, Firefox Send è in queste settimane diventato un servizio pienamente operativo e utilizzabile da chiunque. Mozilla propone un sistema di condivisione file che sia facile e al contempo sicuro, nel pieno rispetto della riservatezza degli utenti e dei principi che animano il lavoro della fondazione statunitense.

Firefox Send è, ovviamente, accessibile da qualsiasi browser Web e non solo da Firefox; per avviare la procedura di condivisione basta accedere alla homepage del servizio, trascinare o selezionare i file da caricare, quindi premere sul pulsante Carica per avviare l’upload. E’ possibile personalizzare la condivisione selezionando il modo in cui il relativo link dovrà “scadere”, se dopo un certo numero di download o dopo quanti giorni, ed è altresì possibile impostare una password per migliorare ulteriormente la sicurezza del trasferimento.

Firefox Send - 1

A upload terminato, la UI Firefox Send fornirà un link da copiare e condividere con il destinatario (o i destinatari) dei file via posta elettronica, chat o in qualsiasi altro modo vogliamo.

Firefox Send - 2

Il destinatario del link dovrà eventualmente digitare la password di sblocco prima di avviare il download; una volta superati i limiti pre-imposti (per numero di download o di giorni di disponibilità on-line), il link risulterà scaduto e i relativi file condivisi non saranno più disponibili.

Firefox Send - 3
Firefox Send - 4

Firefox Send permette di condividere file fino a 1GB di dimensioni, mentre per i titolari di un account Firefox il limite di upload sale a 2,5GB; oltre che dalla password opzionale, il trasferimento è protetto da un sistema crittografico end-to-end. Il fatto che i link di condivisione siano a scadenza, suggerisce Mozilla, garantisce la riservatezza dei download e fa in modo che i contenuti condivisi non restino on-line “per sempre” come invece capita con altri servizi di upload e cyber-locker assortiti.

PCProfessionale © riproduzione riservata.