Internet Time

Come usare i server NTP alternativi per mantenere l’ora esatta su PC

I servizi di Rete pensati per fornire il “segnale orario” a base di decadimento atomico offrono davvero l’imbarazzo della scelta. Vediamo qualche scelta “alternativa” che è possibile utilizzare su PC e non solo.

Il protocollo NTP permette di sincronizzare l’orario di sistemi operativi per PC, smartphone e altri dispositivi digitali “intelligenti” con i server di rete pensati per mantenere l’ora esatta, un tipo di servizio generalmente in grado di garantire una precisione estrema (dal punto di vista di un utente finale) grazie all’utilizzo di uno o più orologi atomici.

Come prevedibile, vista l’importanza dell’ora esatta in ambito tecnologico e non solo, oltre ai server NTP di Microsoft (nativi di Windows) e a quelli di NTP Pool Project, su Internet sono presenti un gran numero di server NTP alternativi progettati per raggiungere il medesimo obiettivo.

Orologio

Tra le corporation di Rete più importanti che offrono un servizio NTP spicca ovviamente Google, che può contare su una vera e propria “flotta di orologi atomici” sparsi nei data center in giro per il mondo. La sincronizzazione dell’orario tramite il sistema Google Public NTP è accessibile dal server time.google.com, e le istruzioni di configurazione dell’ora Internet su Windows sono le stesse illustrate nella guida precedente.

Per chi non si fida di Google oppure preferisce utilizzare una soluzione nostrana, invece, l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM) scandisce il Tempo legale italiano e offre un paio di server per la sincronizzazione oraria con un livello di precisione stimato in “centinaia di millisecondi” per i sistemi che accedono da location remote (leggi Internet).

I server del Laboratorio del Tempo di INRIM sono accessibili tramite i seguenti indirizzi:

  • ntp1.inrim.it (193.204.114.232)
  • ntp2.inrim.it (193.204.114.233)
PCProfessionale © riproduzione riservata.