Logo Android

Come verificare i tempi di ricarica della batteria su Android

Farsi un’idea più chiara del tempo che intercorre tra una ricarica e l’altra permette di gestire al meglio le capacità dell’accumulatore energetico del nostro dispositivo Android.

Le batterie integrate nei moderni dispositivi mobile riescono a malapena a soddisfare le necessità di componenti hardware sempre più sofisticati, CPU/SoC sempre più veloci e schermi con risoluzioni e densità di pixel sempre più estreme. L’utente è quindi costretto a gestire con oculatezza una durata che spesso, sui gadget più lussuosi e veloci, non va molto oltre una o due giornate di utilizzo moderatamente intensivo.

Prima di analizzare la situazione, e magari cercare di scoprire come poter ottimizzare i consumi verificando i permessi e le app a cui è stato concesso di funzionare in background, occorre quindi avere un’idea precisa di quanto effettivamente duri una carica completa della batteria del nostro smartphone (o di qualsiasi altro dispositivo mobile) prima di richiedere il collegamento alla rete domestica per una ricarica.

Su Android One, è possibile controllare il tempo intercorso tra una ricarica e l’altra accedendo alla app Impostazioni, selezionando Batteria e quindi consultando la voce Ultima ricarica completa, appena al di sotto dell’indicatore con il livello di carica e la stima (generalmente errata, anzi erratica) sulle ore di attività ancora rimanenti.

Android, indicatore di Ultima ricarica completa - 1
Android, indicatore di Ultima ricarica completa - 2
Android, indicatore di Ultima ricarica completa - 3

Se presa in modo letterale, la voce “Ultima ricarica completa” può però essere forviante: il tempo indicato in questo spazio rappresenta in realtà quello trascorso dall’ultimo collegamento del cavo per la ricarica. Basta anche solo un secondo di collegamento e l’indicatore sull’ultima ricarica “completa” viene resettato a 0.

Tenendo in debita considerazione questo particolare, e avendo l’accortezza di consultare periodicamente le impostazioni subito prima del collegamento alla rete elettrica, l’indicatore di ricarica completa permette in ogni caso di valutare le prestazioni medie della batteria del nostro dispositivo. Prestazioni che possono variare in relazione all’uso, le app usate o installate o a causa di molti altri fattori, e che andrebbero quindi verificate e controllate personalmente prima di potersi lamentare del fatto che la batteria dell’ultimo smartphone di tendenza “dura troppo poco”.

PCProfessionale © riproduzione riservata.