Android 11

Android 11 Beta 3 disponibile per i Google Pixel

Google ha rilasciato Android 11 Beta 3 per PIxel 2/3/3a/4, l'ultima beta del nuovo sistema operativo che dovrebbe arrivare in versione finale all'inizio di settembre.

Google ha annunciato la disponibilità di Android 11 Beta 3 per i Pixel 2, 3, 3a e 4 (presto anche per il recente Pixel 4a). Si tratta dell’ultima beta prima della versione finale che verrà probabilmente rilasciata all’inizio di settembre. La nuova roadmap (quella precedente è stata modificata a causa della pandemia COVID-19) verrà quindi rispettata.

Con la precedente Beta 2 di luglio, Android 11 ha raggiunto la cosiddetta “platform stability“. Ciò significa che tutti componenti del sistema operativo hanno raggiunto l’ultimo stadio dello sviluppo e sono stati rilasciate le versioni finali delle API SDK/NDK. La Beta 3 è in pratica la RC (Release Candidate), quindi Google ha solo apportato miglioramenti e risolto eventuali bug. L’azienda di Mountain View ha tuttavia fatto un’eccezione per le notifiche di esposizione al COVID-19.

Con Android 11 Beta 3 non è più necessario attivare il servizio di localizzazione per le app di contact tracing (come Immuni) basate sull’architettura distribuita sviluppata da Apple e Google. La modifica al tradizionale funzionamento del sistema operativo è valida solo per questo tipo di app che effettuano la ricerca dei dispositivi nelle vicinanze tramite scansione Bluetooth. Per tutte le altre app rimane l’obbligo di chiedere l’accesso ai servizi di localizzazione per motivi di sicurezza.

Android 11 Beta 3 può essere installato sui Pixel tramite aggiornamento over-the-air (OTA), se è già presente la Beta 2 (quindi se gli utenti sono già iscritti al programma Beta). In alternativa è possibile installare le immagini tramite Android Flash Tool. Nei prossimi giorni verrà distribuito l’aggiornamento anche dai partner di Google, tra cui OnePlus e Oppo. La versione finale dovrebbe essere rilasciata l’8 settembre.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.