Il potente Tablet Shield di Nvidia non è solo per giocare

Il dispositivo mobile vuole mandare in pensione le console tradizionali. È veloce e ricco di funzioni.

Dopo l’esperienza della console portatile Shield, basata su Android, Nvidia rimescola le carte e propone ora un vero e proprio tablet pensato soprattutto per giocare. Un dispositivo questa volta polivalente che può essere trasformato in console acquistando il joypad opzionale (59 euro) da collegare via Wi-Fi. Può essere semplicemente usato come un normale tablet Android, ma ai giocatori riesce a offrire funzioni attualmente uniche sul mercato.

Il Tablet Shield si presenta con uno schermo da 8″ a risoluzione Full Hd (1.920 x 1.080 pixel) e un peso di 390 grammi, dunque leggermente sopra la media. Il telaio in plastica è molto robusto, ha un design che richiama quello dell’Htc One M8. Il panello Ips ha colori abbastanza realistici, una buona luminosità  e un ottimo contrasto; abbiamo visto però dei display migliori tra i tablet da 8″ della concorrenza. Non è antiriflesso, il che non aiuta quando si vuole giocare all’esterno sotto la luce del sole.

All’interno c’è il potente processore Nvidia K1, soluzione quad core (più un quinto core per le attività  a basso consumo) basata su architettura Arm Cortex A15 e su una Gpu proprietaria con tecnologia Kepler (la stessa utilizzata per le schede grafiche per Pc) con 192 Cuda core. La potenza dell’accoppiata Cpu-Gpu è in grado di stracciare qualsiasi classifica: i benchmark hanno mostrato risultati molto elevati, superiori a quelli di qualsiasi altro tablet basato su processori Qualcomm o Apple. L’unico tablet che può tenergli testa è il Nexus 9, dotato anch’esso di Tegra K1.

Un pur valido prodotto come il Samsung Galaxy Tab S 10.1, uno dei migliori sul mercato, ha prestazioni inferiori della metà  e anche oltre per quanto riguarda la grafica 3D. La produzione di calore è normalmente nulla, con i giochi si avverte un certo riscaldamento della parte posteriore che però non diventa mai fastidiosa. La memoria Ram è di 2 Gbyte, lo storage è di 16 Gbyte per la versione solo Wi-Fi (299,99 euro) e di 32 Gbyte per la versione Wi-Fi+4G (379,99 euro). L’autonomia della batteria è in grado di raggiungere le 10 ore di funzionamento continuo (navigazione Web e utilizzo da tablet “normale”) oppure le due ore e mezza circa di gioco.

nvidia-tablet-shield-2

La prima particolarità  del Tablet Shield è il pennino DirectStylus 2, alloggiato nel telaio. È di tipo passivo (non c’è un vero digitalizzatore) ma grazie allo strato software ottimizzato risulta di uso pratico e immediato. Ci sono quattro app in grado di sfruttarlo, Dabbler, Evernote, Write e Juswrite, in particolare il primo è un tool di disegno a mano libera davvero completo, ricco di strumenti e funzioni di ritocco.

➜ Continua a leggere: la prova di Nvidia Tablet Shield

1
2

Nessun Articolo da visualizzare