telegram chat vocali canali

Telegram: le chat vocali arrivano anche sui canali come Clubhouse

Su Telegram sono arrivate le chat vocali anche nei canali, una funzione che vuole assomigliare a Clubhouse: ecco come funzionano

Dopo il successo di Clubhouse, Telegram sta per far arrivare le chat vocali anche nei canali. Prima di questa novità, l’app di messaggistica aveva già introdotto questa novità nel nelle conversazioni di gruppo. In un primo momento si trattava solo di un’informazione fornita da WABetaInfo, un gruppo di sviluppatori che studia i codici di WhatsApp e dei suoi competitor. Tuttavia la funzione ha poi debuttato su Telegram. Ma ecco in che modo le chat vocali saranno integrate sui canali di Telegram.

Come funzionano le chat vocali nei canali

Gli amministratori dei canali e dei gruppi pubblici ora possono ospitare chat vocali per milioni di ascoltatori. Quindi chiunque sarà in grado di sintonizzarsi. Come funziona questa novità di Telegram? Per avviare una chat vocale, basta aprire il profilo di qualsiasi gruppo o canale di cui si è amministratore, toccare (⋮) o (⋯) e selezionare Avvia chat vocale.

Questo aggiornamento introduce anche le chat vocali registrabili, le liste dei partecipanti con maggiori dettagli, delle meccaniche per “alzare la mano”, i link d’invito per speaker e ascoltatori, i titoli per le chat vocali, e uno strumento per i personaggi pubblici di unirsi alle chat vocali come se fossero i loro canali.

Quando si registra, il file audio diventa immediatamente disponibile nei Messaggi salvati. Le chat che vengono registrate sono contrassegnate da una luce rossa accanto al loro titolo. Un’altra funzione è che il testo della propria bio ora è ora visibile nella lista dei partecipanti. Le chat vocali hanno poi dei titoli opzionali che aiutano gli utenti a vedere gli argomenti delle conversazioni prima di partecipare. Quando si entra in una chat vocale in un canale, gli utenti hanno l’opzione di entrare con il loro account personale o apparire come uno dei loro canali. Le celebrità e i personaggi pubblici possono usare questo per evitare di attirare troppa attenzione sui loro account personali.

Telegram sembra quindi voler continuare la sua espansione, dopo aver raggiunto i 500 milioni di utenti. Questa cifra è stata raggiunta in seguito a una massiccia migrazione degli utenti di WhatsApp, scontenti dalle nuove regole sulla privacy. Per questo l’azienda sta cercando di rinnovarsi, per soddisfare i nuovi arrivati e anche coloro che sono tra le sue fila da tempo. A febbraio è arrivato un sostanzioso aggiornamento su Telegram, che ha introdotto i widget per le chat nella schermata audio, e altre novità in campo caht, come l’autoeliminazione dei messaggi.

Non resta che tenere gli occhi aperti per scoprire cosa riserverà il futuro per Telegram, che sembra essere in continua crescita. WhatsApp riuscirà a stare al passo? La risposta potrebbe essere positiva, viste tutte le nuove funzioni in arrivo sull’app in futuro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.