Ultra HD Blu-ray

Blu-ray Ultra HD, Disney smentisce l’abbandono dell’home video

La smentita di Disney sul possibile abbandono del formato fisico di maggiore qualità è arrivata piuttosto in fretta. La megacorporazione di Topolino continuerà a vendere Blu-ray Ultra HD.

No, Disney non abbandonerà il supporto Blu-ray Ultra HD finché gli appassionati continueranno ad acquistare l’home video in formato fisico. Il megacolosso statunitense ha smentito, a stretto giro di posta, le indiscrezioni delle scorse settimane sulla possibilità di limitare tutte le proprie energie distributive allo streaming proprietario di Disney+.

I dischi Ultra HD Blu-ray rappresentano oggi, senza temere alcuna offerta in streaming disponibile sul mercato, la soluzione in assoluto migliore per godere di film, cartoon e altri prodotti home video al massimo della qualità audio&video in un ambiente di fruizione totalmente personalizzato. Una soluzione che, almeno per quanto riguarda Disney, non è destinata a sparire tanto presto dal mercato.

Disney+ logo

I rumor sul possibile abbandono dei dischi Blu-ray Ultra HD, e addirittura dell’intero mercato dell’home video su supporto ottico da parte di Disney erano emersi da una discussione su Blu-ray.com in merito alla versione 4K UHD di Mamma ho perso l’aereo. Un utente solitamente bene informato sui fatti aveva fatto trapelare la volontà della corporation di abbandonare in maniera sostanziale il formato.

Visto l’impatto che i rumor hanno avuto sulla community di appassionati, alla fine Disney è intervenuta in maniera diretta sulla questione. Una dichiarazione ufficiale rilasciata da un portavoce ha infatti confermato che al momento “non esistono piani” per l’abbandono di un particolare formato di distribuzione.

Disney continuerà a produrre e distribuire dischi Blu-ray Ultra HD, valutando “caso per caso” qual è la strategia migliore per ogni singolo titolo. In pratica non dovrebbe cambiare granché, in futuro, e gli appassionati potranno continuare a godere delle loro versioni UHD domestica di Star Wars, i cinecomic Marvel e magari i tanti classici incluso nel gigantesco catalogo del Moloch hollywoodiano.

PCProfessionale © riproduzione riservata.