Capcom Home Arcade

Capcom Home Arcade, il joystick “autentico” con emulazione integrata

Anche Capcom partecipa alla mania delle mini-console con un prodotto dedicato agli appassionati degli arcade della golden age: Capcom Home Arcade è un joystick che vuole restituire il fascino delle sale giochi, ma il prezzo non è certo per tutti.

Oltre a essere uno dei protagonisti del mercato videoludico moderno, Capcom può vantare una storia di tutto rispetto per quanto riguarda i classici arcade e le esperienze da sala giochi declinate in picchiaduro e non. A rimarcare questa storia arriverà nei prossimi mesi un nuovo prodotto all-inclusive, un joystick arcade comprensivo di tutto il necessario per rivivere almeno qualcuna delle esperienze che hanno formato così tanti appassionati di gaming nelle decadi passate.

Capcom Home Arcade, questo il nome del joystick “brandizzato” della storica casa nipponica, ha la base a forma di logo “Capcom” e utilizza parti Sanwa originali – il top secondo gli esperti di competizioni arcade – per gli stick “a palla” e i due set di pulsanti integrati. L’uso di componenti di alta qualità dovrebbe secondo Capcom garantire il feeling di “autenticità” del dispositivo.

Il joystick Capcom Home Arcade si collega allo schermo tramite porta HDMI ed è alimentato tramite una connessione MicroUSB, mentre sul fronte del software sono integrati 16 diversi giochi originariamente distribuiti sotto forma di schede arcade CPS1 e CPS2. La lista completa delle esperienze ludiche disponibili è la seguente:

  • 1944: The Loop Master
  • Alien vs Predator
  • Armored Warriors
  • Capcom Sports Club
  • Captain Commando
  • Cyberbots: Fullmetal Madness
  • Darkstalkers: The Night Warriors
  • Eco Fighters
  • Final Fight
  • Ghouls ‘n Ghosts
  • Giga Wing
  • Street Fighter II: Hyper Fighting
  • Mega Man: The Power Battle
  • Progear
  • Strider
  • Super Puzzle Fighter II Turbo

Per garantire la massima fedeltà alle esperienze da sala originali, Capcom ha scelto di far girare i giochi sotto emulatore FB Alpha. L’uso del MAME avrebbe forse permesso una fedeltà ancora maggiore ma al prezzo di requisiti hardware probabilmente eccessivi per il solito chip SoC ARM usato in questo genere di gadget.

Capcom Home Arcade rappresenta la prima proposta di Capcom appartenente alla lista sempre crescente di mini-console da salotto basate sull’uso dell’emulazione, un’operazione che non poteva certo attendere oltre vista l’entrata in gioco anche di Sega – storica rivale della casa nipponica all’epoca dei grandi classici arcade a 16-bit.

Diversamente da Sega e dalle mini-console già in commercio, però, Capcom ha forse esagerato con la qualità dei componenti: quando arriverà negli store, il prossimo 25 ottobre, Capcom Home Arcade costerà (in Europa) la bellezza di €230. Gli appassionati dal portafoglio gonfio possono già preordinare il nuovo gadget sullo store ufficiale di Capcom. A scanso di equivoci, ribadiamo che Capcom Home Arcade è un dispositivo tutto-compreso e non può essere utilizzato – almeno stando alle informazioni fin qui disponibili – come un joystick arcade USB collegabile al PC o alla console domestica.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.