Che cos'è YouTube Premium quanto costa e cosa comprende

News

Che cos’è YouTube Premium, quanto costa e cosa comprende

Simone Carbone | 8 Gennaio 2019

YouTube

Che cos’è YouTube Premium quanto costa e che cosa comprende il servizio di Google CHE COS’È YOUTUBE PREMIUM QUANTO COSTA? – Moltissimi […]

Che cos’è YouTube Premium quanto costa e che cosa comprende il servizio di Google

CHE COS’È YOUTUBE PREMIUM QUANTO COSTA? – Moltissimi utenti utilizzano YouTube per l’ascolto della loro musica preferita. Grazie al servizio di Vevo, infatti, i contenuti audio ufficiali delle personalità della musica internazionale sono disponibili sul portale video di Google. Per quanto riguarda la musica su smartphone, YouTube ha la sua applicazione ma gli utenti di iOS e Android sanno bene che non è possibile ascoltare i contenuti senza avere l’app in primo piano. Come fare dunque per riprodurre YouTube in background su iPhone e iPad?

Di recente, le varie applicazioni che consentivano di bypassare le restrizioni di YouTube e riprodurre i contenuti senza avere l’app in primo piano stanno smettendo di funzionare. Il perché ha un nome: YouTube PremiumEcco di che cosa si tratta!

Che cos’è YouTube Premium, l’ex YouTube Red

Che cos'è YouTube Premium, quanto costa e cosa comprende
Che cos’è YouTube Premium, l’ex YouTube Red

Da quest’anno YouTube ha deciso di estendere il servizio che era un tempo noto come YouTube Red anche al territorio europeo. Dal 17 maggio scorso, infatti, il servizio ha cambiato nome in YouTube Premium.

Si tratta di un servizio in abbonamento che comprende YouTube e YouTube Music senza alcun tipo di annuncio e consente di scaricare i contenuti per la visione offline. Innovazione è di sicuro la rimozione di tutta la pubblicità sia sul sito web che sulle app mobili del servizio.

Proprio così, perché YouTube Premium rappresenta la sintesi dei diversi servizi precedentemente diffusi, YouTube MusicYouTube Gaming (non disponibile in Italia) e YouTube Kids. Per chi è interessato alla musica sarà stimolante sapere che YouTube Premium comprende anche l’accesso illimitato a Google Play Music.

Non solo musica sulla piattaforma di YouTube: la grande novità

Che cos’è YouTube Premium: arriva YouTube Originals

Che cos'è YouTube Premium, quanto costa e cosa comprende
Che cos’è YouTube Premium che comprende YouTube Originals

Compreso nell’abbonamento di YouTube Premium è anche YouTube Originals: tantissimo nuovi film e serie originali targate YouTube messe a disposizione per gli utenti del servizio.

YouTube infatti ha deciso di entrare nel mondo dello streaming e l’ha fatto a partire dagli ultimi due anni con delle serie originali tra cui ImpulseFruit Ninja Frenzy Force e Sugar. Non solo, compaiono nel servizio anche diversi film appositamente sviluppati per il portale, come Lazer Team uno e due e Alexander IRL.

Tra i titoli in arrivo anche Wayne, Now We Are Weird City.

Ma quanto costa l’abbonamento a YouTube Premium?

Che cos’è YouTube Premium quanto costa?

Naturalmente, il servizio ha un costo mensile ma potrete godere come sempre di un mese di prova gratuita. Il costo dell’abbonamento è di 11,99 euro al mese.

C’è a disposizione anche un pacchetto famiglia di 17,99 euro al mese, da condividere fino a un massimo di sei familiari residenti nella stessa abitazione. I costi in realtà sono un po’ superiori rispetto all’offerta di altri servizi come Netflix.

L’abbonamento per un solo dispositivo è pari a 7,99 euro al mese, nettamente inferiore a quello di YouTube, soprattutto rispetto all’offerta serial di Netflix. C’è da dire che YouTube si sta spendendo su più fronti e mira a diventare veramente un colosso non solo della serialità ma anche della musica e dei videogame. Riuscirà nel suo ambizioso progetto?

Come scaricare video e canzoni da YouTube

Con YouTube Premium è possibile scaricare video e brani musicali. Farlo è semplicissimo: basta toccare l’icona SCARICA sotto il player video. Selezionate poi la qualità del contenuto multimediale. L’icona SCARICATO sarà visibile sotto il player del video al termine del download. I video possono essere visualizzati nella cartella Raccolta o Account.

Potrebbe interessarti anche:

Configurare Gmail per l’uso offline

Vedere password salvate su Google Chrome

https://www.pcprofessionale.it/howto/recuperare-una-password-salvata-su-google-chrome/
Caminetto virtuale

Internet

Trasformare lo schermo del PC o della Smart TV in un caminetto virtuale con YouTube

Alfonso Maruccia | 30 Dicembre 2020

COVID-19 Servizi Web Streaming YouTube

Grazie allo streaming di YouTube è possibile replicare, ancorché in maniera virtuale, l’esperienza rilassante del caminetto sugli schermi moderni. Ideale per Smart TV e non solo.

Sebbene il 2020 sia stato un anno decisamente anomalo a causa della pandemia di COVID-19, l’arrivo di dicembre, delle festività di fine anno e del primo, vero freddo stagionale incoraggia come da tradizione l’uso del fuoco nelle abitazioni dotate di camino. Per chi invece il camino non ce l’ha, la tecnologia è in grado di fornire un surrogato virtuale ma potenzialmente utilissimo per ravvivare cucine, sale da pranzo o soggiorni living.

Basta avere a disposizione una Smart TV dotata di accesso a Internet e app per lo streaming via YouTube, un PC collegato a un televisore o anche un dongle Chromecast configurato per l’accesso al portale di video-sharing di Google. Le dimensioni non sono importanti, anche se ovviamente maggiore è la diagonale del display più soddisfacente sarà l’esperienza visiva.

YouTube offre un numero sterminato di clip video in loop che riprendono il fuoco acceso di un caminetto a distanza ravvicinata, con tanto di crepitio del legno e gli altri effetti “ambientali” correlati. Basta cercare fireplace, caminetto o termini similari per trovare un gran numero di risultati utili allo scopo.

Esistono ovviamente anche canali dedicati ai caminetti virtuali come Virtual Fireplace, e ogni sorta di variazione sul tema con musiche natalizie sullo sfondo, animali domestici accucciati, pacchi natalizi e chi più ne ha più ne metta. Per facilitarvi il compito, abbiamo selezionato tre diversi caminetti virtuali da cui cominciare lo streaming festivo senza bisogno di ricerche o clic aggiuntivi.

https://www.youtube.com/watch?v=0fYL_qiDYf0

Il primo caminetto virtuale lo offre Virtual Fireplace, una clip della durata di due ore perfettamente centrata sui ceppi che sfrigolano e bruciano. La risoluzione massima è Full HD, la definizione non esaltante, il crepitio sonoro è cristallino e ha un effetto catartico come da copione.

La seconda clip dura la bellezza di 10 ore, ed è quindi ideale per le lunghe cene estive o i pomeriggi passati in compagnia dei (pochi) parenti in visita consentiti dalle norme anti-pandemia del governo. Risoluzione Full HD anche in questo caso, ottima definizione ed effetti sonoro ma un vistoso “stacco” di pochi frame a ogni minuto, in corrispondenza dell’avvio del loop successivo.

https://www.youtube.com/watch?v=vQpySz8kOKg

L’ultima clip che segnaliamo è infine quella che offre la migliore qualità visiva, con un primissimo piano del legno che brucia e una risoluzione che arriva fino all’Ultra HD/4K. Tre ore di durata in tutto, in questo caso, che è ovviamente possibile impostare per la visione con loop infinito in caso di necessità.

Google logo

Servizi

Google down, servizi offline per un’ora (update)

Luca Colantuoni | 14 Dicembre 2020

Gmail Google YouTube

Tutti i servizi di Google sono rimasti offline per circa 60 minuti tra le 12:55 e le 13:52, ma non è chiaro ancora il motivo di questo blackout.

Pochi minuti prima delle 13:00 (ora italiana) si è verificato un improvviso blackout dei servizi Google. Le segnalazioni, giunte da numerosi utenti in varie parti del mondo, hanno riguardano soprattutto Gmail, ma il problema ha interessato tutti i servizi offerti dall’azienda di Mountain View. Dopo circa un’ora è stato ripristinato il normale funzionamento. Al momento non è nota la causa del blackout.

Come si può vedere nella pagina dello stato, il problema ha colpito tutti i servizi più popolari: Gmail, Drive, Calendario, Documenti, Fogli, Presentazioni, Chat, Meet, Maps e Classroom. La pagina di dettaglio di ogni servizio riporta esattamente la stessa cronologia degli eventi. Questo è lo screenshot per Gmail:

Google down - Gmail

Google ha preso conoscenza del blackout alle ore 12:55. Il ripristino dei servizi è iniziato alle ore 13:31 per terminare alle ore 13:52. Gli utenti italiani sono stati abbastanza “fortunati”, in quanto il problema si è verificato in un orario solitamente dedicato alla pausa pranzo. Ma in altri paesi ha causato un fastidio maggiore, soprattutto per lavoratori e studenti che sfruttano i servizi di Google per lo smart working e la didattica a distanza.

Come sempre accade in questi casi, i vari social network (in particolare Twitter) sono stati invasi da lamentele e meme con hashtag molto popolari, tra cui #googledown, #gmaildown e #youtubedown. Oltre ai classici messaggi di errore, su Google Meet sono apparse schermate con messaggi piuttosto insoliti (ad esempio “Il vostro amico hacker ha pensato di anticipare le vacanze“). Probabilmente qualcuno ha “bucato” il servizio durante il blackout.

Alle 14:31 è stato pubblicato un nuovo aggiornamento per Gmail che indica ulteriori problemi di latenza elevata. Google ha risolto l’inconveniente in circa 25 minuti.

Gmail problema

Restiamo in attesa di eventuali chiarimenti sulle cause. Il consiglio è quello di non utilizzare esclusivamente i servizi cloud di un singolo produttore (anche se è la scelta più comoda).

Aggiornamento: Google ha comunicato che il problema ha riguardato il sistema di autenticazione.

Aggiornamento del 16 dicembre: i problemi per Gmail sono continuati nelle ore successive. Molti utenti hanno segnalato la comparsa del messaggioL’account di posta elettronica che hai tentato di raggiungere non esiste“. Google ha risolto il malfunzionamento alle ore 00:51.

YouTube

Android

YouTube, nuove funzionalità per commenti offensivi

Luca Colantuoni | 4 Dicembre 2020

Google YouTube

Le nuove funzionalità offerte da YouTube consentono di ridurre il numero di commenti offensivi pubblicati dagli utenti nella sezione dedicata dei video.

L’azienda di Mountain View ha annunciato l’arrivo di nuove funzionalità su YouTube, due delle quali sono state sviluppate per ridurre al minimo la pubblicazione di commenti offensivi. Agli utenti verrà mostrato un avviso, se il commento viene considerato inappropriato dal sistema automatico di YouTube, mentre i proprietari dei canali potranno utilizzare uno specifico filtro.

Quando un utente scrive un commento al video nella sezione dedicata, YouTube visualizza un avviso se il contenuto potrebbe essere ritenuto offensivo per gli altri. Ciò avviene prima della pubblicazione, quindi l’utente ha il tempo di riflettere ed eventualmente modificare il commento. Nell’avviso è presente anche un link alle linee guida e un pulsante per l’editing.

Il sistema automatico non è perfetto, in quanto viene “addestrato” dalle segnalazioni degli stessi utenti, quindi è possibile comunicare che si tratta di un errore e pubblicare ugualmente il commento considerato offensivo. Ovviamente il commento può essere eliminato in seguito dal proprietario del canale o da YouTube, se non rispetta le linee guida. La funzionalità sarà inizialmente disponibile solo su Android e in inglese. Non è noto quando verrà esteso ad altre piattaforme e lingue.

YouTube avviso commento offensivo

La seconda novità riguarda i creatori dei video. L’azienda di Mountain View ha avviato i test per un filtro in YouTube Studio che rimuove automaticamente i commenti inappropriati tra quelli in attesa di revisione. È comunque possibile esaminarli in modo da migliorare la tecnologia di rilevamento automatico.

YouTube afferma che i sistemi attuali hanno permesso di identificare e rimuovere un numero maggiore di commenti inappropriati. Nell’ultimo trimestre sono stati rimossi oltre 1,8 milioni di canali per violazione delle linee guida.

Login

Password dimenticata?

Password dimenticata?

Inserisci i tuoi dati dell'account e ti invieremo un link per reimpostare la tua password.

Il link di reset della password sembra che sia invalido o scaduto.

Login

Privacy Policy

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.