Danger Gazers

Danger Gazers, il gioco distribuito ufficialmente via torrent

Lo sviluppatore di Danger Gazers condivide su BitTorrent una versione “pirata” del suo stesso gioco. Una decisione, spiega il designer, da cui non si aspetta di ricevere alcunché in cambio.

ShotX, lo sviluppatore solitario di Danger Gazers, ha deciso di servirsi di BitTorrent come strumento promozionale a costo zero – per lui come per gli utenti finali: il gioco indie è ora disponibile per il download e la condivisione su rete BitTorrent, e almeno in questo caso i “pirati” più impenitenti potranno scaricare l’archivio ZIP senza alcun rimorso per la coscienza.

Descritto come uno sparatutto con vista “a volo di uccello”, con elementi roguelite e ambientazione post-apocalittica, Danger Gazers è disponibile per l’acquisto sul sito ufficiale e sullo store digitale di Steam a meno di €10. Il torrent ufficiale condiviso da ShotX su The Pirate Bay aggiunge un’ulteriore possibilità di download, questa volta a un costo pari esattamente a zero.

Nello spiegare su Reddit le motivazioni della insolita release, ShotX ha detto di non aver mai considerato la pirateria digitale come un problema; il torrent di Danger Gazers offre la possibilità di scaricare e godere del nuovo sparatutto indie (pubblicato su Steam nei primi giorni di gennaio) a chi non può permettersi l’acquisto, a chi preferisce “provare prima di acquistare” e anche a chi non compra mai giochi digitali.

Lo sviluppatore ha dichiarato poi di non aspettarsi nulla in cambio o, al massimo, di favorire una buona pubblicità (magari virale) per il suo gioco; Danger Gazers è stato distribuito via torrent per semplice cortesia disinteressata, sostiene ancora ShotX.

Danger Gazers non è certo il primo torrent “ufficiale” distribuito direttamente dagli sviluppatori di questa o quella opera videoludica, e nel caso dello sparatutto di ShotX l’accoglienza sembra essere stata quantomeno positiva: gli utenti di CrackWatch, community di Reddit dedicata al monitoraggio delle nuove release di giochi pirata, hanno già dichiarato di voler supportare l’iniziativa “pro-torrent” dello sviluppatore acquistando il gioco con denaro sonante.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.