Gigabyte

Gigabyte, in arrivo un SSD che va a 5 GB/s

Il produttore taiwanese si appresta a presentare un’unità di storage a stato solido con prestazioni da record, un risultato reso possibile dal nuovo protocollo PCIe e, con tutta l’evidenza del caso, da un controller spinto al massimo.

Gigabyte approfitterà del Computex 2019 per dare dimostrazione le sue nuove soluzioni di storage a stato solido, con un SSD M.2 in grado di sfruttare l’interfaccia PCI Express 4.0 – e relativo, immancabile protocollo NVMe – per raggiungere la ragguardevole velocità di 5 gigabyte (5000 MB) al secondo.

Il produttore taiwanese ha annunciato la novità in una press release dedicata alla fiera di Taipei, tenendosi prevedibilmente sul vago in quanto a particolari tecnologici ma fornendo alcuni dettagli molto interessanti e, per certi versi, rivelatori.

Il business principale di Gigabyte consiste nella produzione e nella vendita di schede madri e GPU discrete per PC, mentre l’entrata nel mercato degli SSD è un evento relativamente recente; l’unità presentata al Computex rappresenterà il primo SSD al mondo in grado di sfruttare l’interfaccia PCIe 4.0, rimarca la corporation, ottenendo prestazioni massime di 5 Gbps in lettura e scrittura sequenziale (quando montato su piattaforma AMD Ryzen 3000) in condizioni di “basse temperature”.

Controller Phison per SSD Gigabyte

E’ prevedibile, dunque, che il nuovo SSD avrà bisogno di una soluzione di raffreddamento piuttosto efficiente per raggiungere l’obiettivo dichiarato da Gigabyte. Nessuna informazione specifica viene fornita sul controller integrato, anche se la corporation asiatica ha fin qui utilizzato i chip prodotti da Phison per i suoi SSD.

Phison ha di recente dimostrato le capacità di PS5016-E16, controller PCIe 4.0 che necessita di uno slot PCIe x4 e può raggiungere velocità da 4,2 gigabyte al secondo in scrittura sequenziale. Qualora venisse riconfermato il rapporto tra Phison e Gigabyte, dunque, è altamente probabile che il nuovo SSD dell’azienda taiwanese sfrutterà il nuovo controllerPS5016-E16 con performance ulteriormente ottimizzate e migliorate.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.