google non va

Google Analytics non va: down anche per YouTube, Gmail e Snapchat

Google Analytics non va, down anche per YouTube, Gmail e Snapchat. Perché nessuno dei siti non funziona? Scopriamo insieme cosa sta succedendo.

Ancora guai per Google ma in particolar modo per gli utenti del web che dopo il grande down di Facebook, Instagram e WhatsApp di settimane fa, devono di nuovo fare i conti con un altro malfunzionamento. Le prime segnalazioni riguardano Google Analytics: il servizio di Google che analizza i visitatori di un determinato sito web non va. I contatori non funzionano. Ma non è l’unico disservizio che riguarda il colosso di Montain View.

Su Twitter stanno comparendo sempre più segnalazioni che riguardano malfunzionamenti anche di Gmail, Google Adsense e Google Play Store.

Anche YouTube non funziona, così come Snapchat. Stiamo quindi assistendo ad un vero e proprio down di cui attualmente non ne conosciamo causa.

Google down: perché Analytics, Gmail e Snapchat non funzionano?

Per il momento l’unica spiegazione è che tutti questi servizi utilizzano Google Cloud Platform. Per questo, se è presente un problema sulla piattaforma, questo si ripercuote su Analytics, YouTube, Gmail e tutti gli altri servizi di Google.

Come già riportato, non è la prima volta che gli utenti si ritrovano a dover fronteggiare un disservizio simile. Negli scorsi mesi era già capitato ai principali social network. WhatsApp, Instagram e Facebook smisero di funzionare per diverse ore allarmando tutti gli utenti. Un problema che aveva coinvolto la maggior parte della popolazione mondiale. Nel panico generale, in tanti si chiesero se il down dei social network potesse essere dovuto da un attacco hacker. Un rumors poi smentito immediatamente dallo stesso Mark Zuckerberg che con un tweet rassicurò tutti gli iscritti.

YouTube non va: perché non funziona?

Come riportato da molti utenti utenti su Twitter, anche Youtube non va. In particolare, la piattaforma più famosa del web non funziona dalle ore 21 circa, come segnalato anche da downdetector. Qui, si può visualizzare anche la mappa dove in rosso sono segnate le zone maggiormente colpite. Le maggiori segnalazioni provengono dalla costa est degli Stati Uniti; zone rosse anche Inghilterra e Paesi Bassi. Ancora basse segnalazioni da parte di Italia, Spagna e Francia.

Al momento non sappiamo il motivo per cui YouTube non funziona. Come ipotizzato poc’anzi, molto probabilmente si tratta di un problema di Google Cloud Platform che si ripercuote anche sulla piattaforma, causando così tutti questi malfunzionamenti non solo a YouTube ma anche agli altri servizi di Google.

Potrebbero interessarti anche:

PCProfessionale © riproduzione riservata.