Hardware

Da Panasonic una versatile compagna di viaggio

Redazione | 19 Dicembre 2012

Ultracompatta, ma davvero superzoom: in meno di 3 cm di spessore la Lumix TZ30 racchiude un’ottica Leica 20X stabilizzata e un sensore […]

Ultracompatta, ma davvero superzoom: in meno di 3 cm di spessore la Lumix TZ30 racchiude un’ottica Leica 20X stabilizzata e un sensore Cmos da 14,1 megapixel dalle buone prestazioni, anche a Iso elevati.

Anteprima di Valerio Pardi

Articolo tratto da PC Professionale 257

Le vacanze estive e i weekend fuori porta, in cui si passa da una escursione in montagna a una giornata al mare o una visita culturale a qualche città , sono le migliori occasioni per realizzare fotografie interessanti e, allo stesso tempo, rinfoltire l’album dei ricordi. Spesso per immortalare questi momenti si ricorre allo smartphone, ormai presente in quasi tutte le tasche e in grado oggi di offrire una qualità  più che soddisfacente. Una fotocamera diviene quindi interessante quando offre possibilità  creative maggiori, come un range di focali più esteso, una buona resa agli alti Iso e la possibilità  di intervenire manualmente sui parametri di ripresa.

Panasonic, con la Lumix TZ30, cerca di rispondere a tutte queste esigenze aggiungendo anche un altro aspetto fondamentale: la riduzione di peso e dimensioni. Questa compatta infatti non si discosta più di tanto, per spessore, alle classiche fotocamere con zoom 6X o 8X, mentre in realtà  cela un interessantissimo obiettivo stabilizzato con escursione focale pari a 20X, equivalente a un 24-480mm, e con apertura relativa pari a f/3,4-6,4, il tutto con la solita dicitura “Leica” che per i puristi della fotografia rappresenta un indiscusso segno qualitativo. L’inclinazione alla fotografia da viaggio si deduce però anche da altri interessanti particolari. La presenza di un Gps integrato non si limita, infatti, al solo geotagging delle fotografie, ma grazie alle mappe incluse nel Cd a corredo della TZ30, si possono caricare le cartografie relative ai luoghi da visitare direttamente nella fotocamera e richiamarli in qualsiasi momento per scoprire zone di particolare interesse culturale/fotografico nelle vicinanze. Una sorta di guida sempre a portata di mano. A tutto questo si aggiungono altre caratteristiche utili per una macchina da viaggio. Si parte dal sensore da 14,1 Mpixel, quasi invariato rispetto a quello del precedente modello Lumix TZ20, ma qui Panasonic mostra una migliorata gestione del rumore alle alte sensibilità .

< Indietro Successivo >

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.