GeForce RTX 3080

GeForce Ampere, ultimi rumor prima del reveal ufficiale

Le GPU NVIDIA di nuova generazione arriveranno ufficialmente tra un paio di settimane, e le ultime indiscrezioni ufficiose comparse online riguardano le configurazioni di memoria delle diverse schede.

I piani di NVIDIA sono oramai fissati, e prevedono una celebrazione del marchio GeForce lunga 20 giorni prima del debutto ufficiale delle nuove GPU basate su architettura Ampere. Le future unità di accelerazione della grafica 3D si prospettano potenti e veloci, e con quantitativi di memoria estremamente variabili tra i vari modelli.

Le solite, anonime fonti vicine (o forse persino interne) a NVIDIA hanno infatti svelato quello che dovrebbe essere il mix di VRAM e velocità di bus a disposizione delle GeForce RTX 3000. Le GPU next-gen avranno in alternativa 24, 20 o 10 GB di memoria, con un bus di comunicazione dall’ampiezza di 384-bit oppure 320-bit. Altri due modelli dovrebbero integrare 16 e 8 GB di VRAM con bus da 256-bit.

NVIDIA

Altre fonti hanno rivelato che il tipo di memoria delle nuove GeForce sarà GDDR6X, fatto sicuramente molto più credibile e verosimile di tante altre indiscrezioni fin qui comparse online. Per quanto riguarda i modelli di schede che accorperanno i suddetti quantitativi di VRAM, sempre nell’ambito dei rumor si parla del nuovo modello di fascia medio-bassa GeForce RTX 3060 (GA106-300) per i 6GB. Un ipotetica RTX Titan “Ampere” (GA102-400) potrebbe invece integrare 24GB di VRAM GDDR6X.

GeForce RTX 3080, modello destinato a sostituire l’attuale GPU di fascia alta GeForce RTX 2080 Ti, dovrebbe includere 10GB di VRAM accompagnati da un bus da 320-bit. Un leggero downgrade nel quantitativo di memoria on-board più che compensato dall’aumento di prestazioni promesso dai leak di questi mesi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.