Intel Server GPU

Intel Xe, CPU e GPU Server unificate nella piattaforma XPU

Intel avvia la distribuzione delle sue nuove GPU per server, un prodotto dedicato al cloud gaming su Android. Gli sviluppatori dovranno ora concentrarsi sulla piattaforma unificata di CPU e GPU (XPU).

Dopo l’arrivo delle prime GPU integrate nelle CPU/SoC Tiger Lake, e la presentazione dei laptop equipaggiati con GPU discreta Iris MAX, l’architettura Xe arriva ora sui server con una scheda acceleratrice dedicata al cloud gaming. Chiamate semplicemente “Server GPU”, le nuove unità di calcolo grafico offrono tutto il necessario per i servizi di gaming ma costano meno di quelle della concorrenza.

La Server GPU di Intel sono basate sulla variante a basso consumo di Xe (Xe-LP), hanno una pipeline da 128-bit e 8 gigabyte di VRAM integrata. Per le applicazioni più esigenti Intel propone H3C XG310, scheda discreta che accorpa 4 diverse Server GPU Xe-LP ed è in grado di gestire agilmente un gran numero di utenti collegati in contemporanea.

A dimostrazione delle capacità della nuova soluzione, Intel riporta le parole di Allen Fang, vice general manager di Tencent, secondo cui l’accoppiata di CPU Intel Xeon Scalable e Intel Server GPU permette all’azienda di gestire (in configurazione a doppia scheda) 100 sessioni ludiche in contemporanea per i giochi Android più popolari come King of Glory e Arena of Valor.

Assieme alle GPU Xe-LP per server, già disponibili per l’acquisto da parte dei clienti finali, Intel ha annunciato un’altra novità piuttosto importante sul fronte del calcolo GPGPU chiamata oneAPI. Parimenti alla tecnologia CUDA di NVIDIA GeForce, oneAPI fornisce una singola interfaccia di programmazione per sfruttare in maniera unificata le risorse di calcolo disponibili su CPU, GPU o anche chip FPGA. La nuova parola d’ordine è “XPU”, spiega Intel.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.