NVIDIA

NVIDIA Ampere, la nuova architettura di GPU arriva il 14 maggio

NVIDIA fissa la presentazione delle sue tanto chiacchierate GPU di prossima generazione da qui a una ventina di giorni. Ampere è attesa prima di tutto nel settore professionale e HPC.

Dopo tante indiscrezioni e chiacchiere basate su fumosi “esemplari” ingegneristici comparsi nei database dei benchmark online, presto potremo conoscere le prime informazioni ufficiali sull’architettura di GPU nota come Ampere. NVIDIA ha fissato la data di presentazione per il 14 maggio, anche se quest’anno il CEO Jensen Huang non avrà un pubblico “fisico” a cui parlare.

In una stringata press release pubblicata sul sito ufficiale, la corporation che ha inventato le GPU invita appassionati, reporter e professionisti a collegarsi il 14 maggio sul canale YouTube ufficiale, sede scelta da NVIDIA per presentare “le ultime innovazioni nei campi della IA, l’high-performance computing, data science, macchine autonome, cura della salute e grafica” tramite il nuovo keynote di Huang.

GPU

NVIDIA lascia volutamente fuori dall’annuncio le applicazioni grafiche in ambito videoludico, segno del fatto che le nuove GeForce per il mercato consumer potrebbero non ricevere particolari attenzioni da parte di Huang. O anche della possibilità di un focus esclusivo sulle GPU per professionisti e server (Quadro, Tesla) senza alcun annuncio concreto in merito alle suddette GeForce.

Sia come sia, la presentazione di Huang farà da apertura ideale alla strana edizione del 2020 della GPU Technology Conference: ribattezzata GTC Digital, la tradizionale conferenza di NVIDIA sulla tecnologia delle GPU offrirà quest’anno i suoi contenuti (presentazioni, podcast, demo) in versione registrata ed esclusivamente digitale sul canale YouTube.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.