Compleanno Gmail

Gmail, come inoltrare le e-mail come allegati alle nuove e-mail

La Webmail di Google acquisisce una nuova funzionalità di “mail forwarding”. Un’opzione che fa il verso ai meme ma è potenzialmente utile per alcune categorie di utenti.

Google ha avviato l’implementazione di una nuova funzionalità di inoltro per gli utenti di Gmail, Webmail che ora permette di allegare una o più missive elettroniche a una nuova mail in via di composizione. Un modo per “allargare il discorso” e magari facilitare la condivisione di comunicazioni, chat e documenti in ambito professionale e non solo.

La nuova funzionalità è già disponibile sulla versione consumer di Gmail anche in lingua italiana, e non richiede alcuna azione manuale da parte dell’utente: basta selezionare il messaggio (o i messaggi) che si intende inoltrare, aprire il Menu Contestuale e scegliere la voce Inoltra come allegato.

Gmail, inoltro e-mail - 1

Gmail aprirà quindi una nuova finestra di composizione messaggi, e per prima cosa allegherà le e-mail selezionate alla nuova mail sotto forma di file con estensione standard .eml. A quel punto l’utente potrà scrivere la nuova mail e infine selezionare il destinatario (o i destinatari) delle nuove missive – quella appena scritta più quelle allegate.

Gmail, inoltro e-mail - 2

Come sottolineato da Google, l’inoltro delle e-mail come allegati non pone al momento limiti al numero di mail che si possono inoltrare; quando si fa clic a un allegato in formato .eml, poi, Gmail aprirà l’e-mail corrispondente in una nuova finestra. Sia come sia, Inception e Xzibit ringraziano per l’involontario omaggio di Mountain View.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.