Successivo >
Windows 10 (gaming)

OS

Come disabilitare la Modalità Gioco di Windows 10

Alfonso Maruccia | 8 Maggio 2020

Gaming Windows

La Modalità gioco di Windows 10 potrebbe in realtà avere effetti negativi sulle prestazioni dei giochi. Ecco come disabilitarla.

La Modalità Gioco è una funzionalità integrata in Windows 10 sin dai tempi del Creators Update (Windows 10 1703), e dovrebbe in teoria garantire migliori prestazioni con i videogiochi riducendo ai minimi termini l’impatto degli altri programmi (e dell’OS stesso) sull’uso della CPU e non solo.

In particolare, come spiega Microsoft, la Modalità Gioco impedisce a Windows Update di eseguire l’installazione dei driver e l’invio delle notifiche di riavvio, garantendo altresì “una frequenza di fotogrammi più stabile” in base al gioco e al sistema in nostro possesso.

Recentemente è però emerso che sembra vero l’esatto contrario: indipendentemente dalla GPU utilizzata, Modalità Gioco di Windows 10 tende a peggiorare in maniera sensibile le prestazioni di giochi molto popolari come Call of Duty e League of Legends.

La Modalità gioco può essere insomma un problema, più che un vantaggio, e ricorda molto da vicino le false promesse di “ottimizzazione” o raddoppio della RAM dei programmi shareware degli anni ’90. Quel che è peggio è che la Modalità gioco è attiva di default sulle ultime versioni di Windows.

Modalità gioco Windows 10

Per fortuna, la funzionalità si può disabilitare molto facilmente: basta accedere alla app Impostazioni (Win+I), scegliere Giochi, quindi Modalità gioco dalla colonna sulla sinistra ed effettuare un clic sullo slide presente in alto a destra.

La Modalità gioco è una delle novità più inutili, e potenzialmente dannose di Windows 10. Nella stragrande maggioranza dei casi, su un PC da gioco degno di essere chiamato tale non registreremo la minima differenza con l’attivazione o la disattivazione dell’opzione.