Windows 10 (gaming)

Come disabilitare la Modalità Gioco di Windows 10

La Modalità gioco di Windows 10 potrebbe in realtà avere effetti negativi sulle prestazioni dei giochi. Ecco come disabilitarla.

La Modalità Gioco è una funzionalità integrata in Windows 10 sin dai tempi del Creators Update (Windows 10 1703), e dovrebbe in teoria garantire migliori prestazioni con i videogiochi riducendo ai minimi termini l’impatto degli altri programmi (e dell’OS stesso) sull’uso della CPU e non solo.

In particolare, come spiega Microsoft, la Modalità Gioco impedisce a Windows Update di eseguire l’installazione dei driver e l’invio delle notifiche di riavvio, garantendo altresì “una frequenza di fotogrammi più stabile” in base al gioco e al sistema in nostro possesso.

Recentemente è però emerso che sembra vero l’esatto contrario: indipendentemente dalla GPU utilizzata, Modalità Gioco di Windows 10 tende a peggiorare in maniera sensibile le prestazioni di giochi molto popolari come Call of Duty e League of Legends.

La Modalità gioco può essere insomma un problema, più che un vantaggio, e ricorda molto da vicino le false promesse di “ottimizzazione” o raddoppio della RAM dei programmi shareware degli anni ’90. Quel che è peggio è che la Modalità gioco è attiva di default sulle ultime versioni di Windows.

Modalità gioco Windows 10

Per fortuna, la funzionalità si può disabilitare molto facilmente: basta accedere alla app Impostazioni (Win+I), scegliere Giochi, quindi Modalità gioco dalla colonna sulla sinistra ed effettuare un clic sullo slide presente in alto a destra.

La Modalità gioco è una delle novità più inutili, e potenzialmente dannose di Windows 10. Nella stragrande maggioranza dei casi, su un PC da gioco degno di essere chiamato tale non registreremo la minima differenza con l’attivazione o la disattivazione dell’opzione.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.