Logo Steam

Un riassunto del denaro totale speso su Steam

Steam permette di visualizzare le somme di denaro complessive spese sul servizio di digital delivery videoludico. Un dato forse utile a prevenire qualche “acquisto folle” durante i saldi programmati da Valve.

Gli utenti di Steam tendono ad accumulare un gran numero di acquisti nel corso del tempo, un fenomeno alimentato anche dell’abitudine di Valve di offrire ogni sorta di sconto e offerta speciale anche su titoli particolarmente costosi e apprezzati dai giocatori.

Contro il logorio della vita videoludica moderna, dei backlog infiniti e dei portafogli che si sgonfiano per cola dei famigerati Saldi Steam, è possibile visualizzare un riassunto completo di tutto il denaro speso sulla piattaforma di digital delivery videoludico statunitense.

Per accedere ai dati in oggetto è possibile seguire due strade differenti. La prima prevede l’uso del client di Steam, l’accesso a al Menu Guida (in alto a sinistra), Assistenza di Steam, quindi Il mio account, Dati associati al tuo account di Steam e infine Fondi esterni utilizzati.

Denaro Steam - 1
Denaro Steam - 2

La pagina dei “Fondi esterni” contiene un riassunto, invero piuttosto stringato, del denaro totale che abbiamo investito sul nostro account Steam (TotalSpend) a eccezione dei giochi acquistati su dischi ottici, quello speso prima del 17 aprile 2015 (OldSpend) e quello eventualmente speso su un account della piattaforma cinese Perfect World (PWSpend).

Denaro Steam - 3

Le somme di denaro elencate da Steam sono in dollari USA, e a quanto pare non è possibile modificare la valuta utilizzata sulla pagina. In alternativa, il secondo metodo per l’accesso ai fondi spesi sulla piattaforma di digital delivery prevede di accedere a questa pagina dopo aver effettuato il login sull’interfaccia Web di Steam. Nella speranza che la somma ivi presente fornisca un incentivo sufficiente a non comprare altri titoli digitali durante i Saldi. Il backlog ringrazierà.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.