Video player (VidCoder)

Come registrare lo schermo in Gif animate con Gifcap

Gifcap è un piccolo tool Web potenzialmente molto utile, una app che gira all’interno del browser e permette di registrare facilmente il contenuto dello schermo salvandolo in Gif animate.

Per gli utenti che hanno la necessità di creare Gif animate in maniera costante, usare un tool specializzato come ScreenToGif è probabilmente la scelta più adeguata. Per tutti gli altri c’è Gifcap, progetto open source che, nonostante la sua natura eminentemente “Web”, gira completamente in locale e non trasferisce alcun dato ai server remoti.

Gifcap è un progetto open source ospitato su GitHub, e il suo utilizzo di base è piuttosto semplice per chiunque: basta visitare la pagina dedicata che ospita il codice dello script (via Cloudflare), fare clic sul pulsante Start Recording, confermare l’autorizzazione del browser a registrare una delle finestre attive o l’intero schermo e quindi compiere le azioni/operazioni che vogliamo immortalare nella nostra Gif.

Gifcap - 1

Quando avremo completato il nostro task potremo tornare sulla finestra del browser (o nella scheda di Gifcap) e premere il tasto Stop per interrompere la registrazione. A questo punto sarà necessario scegliere la porzione di video che ci interessa trasformare in Gif tramite lo slider rosso in basso, e potremo verificare di aver fatto la selezione più appropriata mettendo in pausa e spostando il puntatore in blu nel punto che preferiamo.

Gifcap - 2

Quando saremo pronti potremo fare clic sul pulsante Render, quindi attendere il tempo necessario alla creazione della Gif usando la potenza bruta del processore locale. Una volta verificato il risultato finale potremo salvare/copiare l’animazione sul desktop, cancellarla oppure ricominciare con una nuova registrazione.

Gifcap è un piccolo ma utilissimo tool per la creazione veloce di Gif animate, ma è necessario usare la dovuta accortezza quando si effettuano registrazioni a pieno schermo e a risoluzione nativa: una Gif di pochissimi secondi in Full HD può facilmente raggiungere dimensioni da decine di megabyte. Decisamente poco portabile o pubblicabile online in qualsiasi contesto.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.