Logo Intel

Intel, nuova acquisizione per i chip programmabili

Il colosso dei microchip annuncia l’acquisizione di un’azienda specializzata in chip ASIC, soluzioni di calcolo pensate per scopi specifici che permetteranno alla corporation di diversificare la produzione futura.

0
611

Intel ha annunciato di aver inglobato eASIC, produttore specializzato nella realizzazione di soluzioni di calcolo a base di Application-Specific Integrated Circuit (ASIC). Un “colpo” messo a segno alle porte di casa, visto che anche eASIC ha sede a Santa Clara, e che permetterà alla corporation di estendere la propria offerta oltre il mercato delle CPU tradizionali.

Se i chip x86 possono infatti essere “programmati” di volta in volta dal software per servire scenari di calcolo generici, i chip ASIC vanno oltre il design general-purpose di una CPU per agire da acceleratori in applicazioni specifiche. Usare un processore ASIC rispetto a una CPU ha il vantaggio di ridurre al minimo indispensabile i consumi energetici pur garantendo alte prestazioni.

Chip ASIC
Un esempio di chip ASIC

eASIC è attiva nel business delle soluzioni ASIC da 19 anni, sottolinea Intel, e ora contribuirà con le sue proprietà intellettuali al gruppo Programmable Solutions della corporation; i primi mercati interessati dalle nuove offerte ASIC di Intel saranno i modem cellulari di quarta (4G) e quinta generazione (5G), così come i dispositivi della Internet delle Cose (IoT).

Per il prossimo futuro, invece, Intel prevede di poter integrare i design custom di eASIC con la propria tecnologia Embedded Multi-Die Interconnect Bridge o EMIB (già vista in azione con il connubio di CPU Core e GPU AMD Radeon RX Vega M) e i design FPGA già esistenti su un unico package.

PCProfessionale © riproduzione riservata.