jack dorsey primo tweet storia venduto 3 milioni

Jack Dorsey ha venduto il suo primo tweet per quasi 3 milioni

L'asta per il primo tweet della storia si è conclusa: Jack Dorsey vende il suo NFT per 2.9 milioni di dollari a un imprenditore

Vi avevamo già parlato dell’asta in atto per l’acquisizione del possesso del primo tweet della storia. Ora Jack Dorsey, CEO di Twitter, è risuscito a vendere il suo contenuto come NFT per la bellezza di 2.9 milioni di dollari. Per quindi quasi 2,5 mlioni di euro, un ricco e fortunato acquirente si è impossessato del Non fungible token, ovvero un certificato digitale che attesta la proprietà dell’opera digitale.

Di recente anche molti meme in voga nei primi anni ’10 di questo secolo sono stati venduti per cifre esorbitanti. Tra questi Nyan Cat, Me Gusta, e tanti altri.

Il tweet di Jack Dorsey, il primo della storia, pubblicato il 21 marzo 2006 e recita: “Ho appena settato il mio Twitter”. A ottenere questo NFT è l’amministratore delegato di Bridge Oracle, Sina Estavi. Da tempo portava avanti l’asta con un’offerta da 2.5 milioni, per poi rilanciare ulteriormente e guadagnarsi l’NFT.

Jack Dorsey ha dichiarato che i soldi ricavati dall’asta saranno trasformati in bitcoin. Il ricavato infine sarà devoluto al fondo Africa Response di Give Directly, in beneficenza. L’imprenditore, a capo di Twitter, già di recente aveva inoltre donato 1 miliardo di dollari per contrastare il COVID-19.

“Questo non è solo un tweet. Penso che tra qualche anno le persone si renderanno conto dell’effettivo valore di questo tweet. Un po’ come il dipinto della Mona Lisa”. Queste le parole usate da Sina Estavi per parlare del suo acquisto da 2.9 milioni di dollari per il primo tweet della storia.

Il tweet di Jack Dorsey con tutta probabilità rimarrà pubblico anche dopo l’asta. Sina Estavi riceverà un certificato, firmato digitalmente da Dorsey, oltre ai metadata del primo tweet della storia. Tra i dati inseriti saranno presenti informazioni come la data di pubblicazione, e altri dettagli.

Secondo gli esperti il trend di acquistare contenuti digitali sarà presto una vera e propria moda. Come il collezionismo fisico, anche questa realtà si sta facendo largo tra una limitata porzione della popolazione mondiale, visto anche i costi sui quali si aggirano gli NFT.

Nessun Articolo da visualizzare