Logitech MX518

News

Logitech MX518, la rinascita della leggenda

Alfonso Maruccia | 21 Febbraio 2019

Logitech Periferiche

Il colosso delle periferiche di puntamento annuncia l’inaspettato ritorno di uno dei suoi dispositivi più amati, un mouse da molti […]

Il colosso delle periferiche di puntamento annuncia l’inaspettato ritorno di uno dei suoi dispositivi più amati, un mouse da molti considerato come il migliore mai creato. Il design è più o meno lo stesso, le specifiche più moderne che mai.

Rispondendo a quella che, secondo l’azienda, è stata una richiesta costante di questi anni da parte della community di appassionati, Logitech ha in questi giorni annunciato la “rinascita di una leggenda”. Uno dei mouse più popolari della scorsa decade è pronto a tornare sul mercato, con un mix di design tradizionale e specifiche tecniche all’avanguardia per invogliare i giocatori all’acquisto.

Il debutto originario di Logitech MX518 risale a 14 anni fa, e da allora la periferica si è costantemente guadagnata il favore dei videogiocatori grazie a un mix vincente di design, comodità e “feeling” di utilizzo. Gli anni sono passati, Logitech continua a sfornare dispositivi più o meno innovativi con regolarità svizzera – la sede dell’azienda è a Losanna – e l’MX518 è da tempo finito fuori produzione.

Ma la richiesta per quel modello di mouse è stata a quanto costante, al punto da spingere la corporation a rilanciare una versione rinnovata dello stesso dispositivo: il nuovo Logitech G MX518 è attualmente disponibile per il preordine a un prezzo di $60, si caratterizza per un design che preserva la forma e il feeling originali ma sotto la scocca nasconde i componenti più moderni.

Il nuovo mouse MX518 include infatti il sensore HERO 16K per un tracciamento iper-veloce dei movimenti, con una risoluzione variabile da 100 a 16.000 DPI, valori da 400 IPS e “zero” artefatti nel tracciamento come accelerazioni e filtering. Oltre a una precisione assoluta, G MX518 include una memoria on-board per salvare diversi profili di utilizzo, 8 pulsanti programmabili e tasti dedicati alla modifica “al volo” della risoluzione di tracciamento (DPI).

Un nuovo chip ARM a 32-bit permette una risposta fulminea e una frequenza di polling da 1ms/1000Hz, e anche i materiali della scocca sono stati naturalmente aggiornati con tanto di look e rifinitura ricercata che Logitech definisce “contemporanea” e chiama “Nightfall”. La parola passa ora ai potenziali acquirenti, a cui spetterà il giudizio finale su questa inattesa operazione di rilancio.

Logitech G PRO X Superlight

Hardware

Logitech G PRO X Superlight, il mouse wireless per gli e-sport

Alfonso Maruccia | 19 Novembre 2020

Gaming Logitech Periferiche

Logitech ha presentato la sua nuova offerta di puntamento senza fili. G PRO X Superlight è un mouse veloce, leggero e preciso, ideale per gli e-sport videoludici.

Dopo la recente proposta a base di trackball dedicata a ufficio e smart working, Logitech torna ora al mercato delle periferiche di puntamento per applicazioni videoludiche. La nuova offerta si chiama ufficialmente Logitech G PRO X Superlight, ed è pensata per i giocatori professionisti che preferiscono avere la minima resistenza possibile quando muovono il cursore (o il mirino) sul display.

Logitech G PRO X Superlight è un mouse wireless che non teme compromessi, una periferica basata sul premiato sensore HERO 25K in grado di funzionare ininterrottamente per 70 ore di seguito con una singola carica grazie alla tecnologia Logitech Lightspeed. L’accelerazione massima supportata è di oltre 40G, mentre la velocità massima di scansione è superiore ai 400 IPS.

Per la versione ultra-leggera del suo mouse PRO, Logitech ha adottato un progetto in grado di “rimuovere ogni ostacolo” (e svariati grammi di peso) per sviluppare il suo mouse più leggero in assoluto. Logitech G PRO X Superlight pesa meno di 63 grammi, ed è più leggero del 25% rispetto al PRO wireless standard.

Anche le rifiniture di PRO X Superlight sono particolarmente curate, con fondo in politetrafluoroetilene (lo stesso polimero del Teflon) a zero frizioni, tasti riprogrammabili e resistenti all’usura. Per di più, Logitech PRO X Superlight è composto da materiali riciclati ed è quindi a impatto zero. Il costo è di $150, 20 dollari in più della cifra necessaria ad acquistare il mouse PRO base.

Logitech Ergo M575

Hardware

Logitech Ergo M575, trackball ergonomica per lo smart working

Alfonso Maruccia | 29 Ottobre 2020

Logitech Periferiche Trackball

Logitech ha presentato ERGO M575, dispositivo di puntamento a base di trackball pensato per migliorare la qualità della vita informatica in tempo di pandemia e lavoro a distanza.

Logitech, il colosso svizzero dei dispositivi di puntamento famoso per i suoi mouse, le tastiere o anche le poltrone da gaming extra-lusso, non ha dimenticato quella particolare categoria di utenza che preferisce la trackball al posto del mouse. L’azienda ha ora presentato un nuovo dispositivo di puntamento con trackball, un prodotto presentato come ideale per salvaguardare la salute e l’ergonomia in casa come in ufficio. O nel tele-ufficio domestico.

Sequel diretto di Logitech Wireless Trackball M570, Logitech Ergo M575 è una trackball wireless basata su un design totalmente ergonomico. Perfetta per gli spazi stretti, Ergo M575 non richiede (come tutte le trackball) gli spostamenti continui necessari all’uso di un mouse tradizionale e permette quindi a mano e braccio di sostare in posizione di relax per lunghi periodi di tempo mentre si è al PC.

Il sensore integrato in Ergo M575 (Advanced Optical Tracking) offre una velocità di movimento massima di 2.000 DPI, mentre la trackball propriamente detta risulta compatibile con PC, Mac o iPad tramite il ricevitore USB integrato o con un collegamento Bluetooth. La durata di una singola batteria AA è di 24 mesi per il ricevitore wireless, o di 20 mesi per il Bluetooth, il costo di $50.

Ergonomico, comodo da usare e da posizionare sulle scrivanie più anguste, Logitech Ergo M575 viene offerto con due diverse livree – grafite o bianco sporco – ed è anche ecocompatibile: la versione in grafite impiega il 50% di materiali plastici riciclati, quella bianca il 21%.

Con il tele-lavoro sempre più popolare e necessario in tempo di pandemia da COVID-19, sottolinea Logitech, ergonomia e comfort alla scrivania sono diventati più importanti che mai. Un prodotto come Ergo M575, suggerisce la corporation, rappresenta la soluzione ideale per un setup domestico e per gli spazi lavorativi limitati.

HERO sensore mouse Logitech

Hardware

Logitech, il sensore Hero spinge i mouse a 25.600 DPI

Alfonso Maruccia | 18 Settembre 2020

Logitech Periferiche

Un aggiornamento al firmware permette ai mouse con sensore Hero di raggiungere livelli di sensibilità stellari. I mouse Logitech di fascia alta sono ora in grado di offrire velocità da 25.600 DPI.

Logitech è da sempre uno dei principali produttori di periferiche di puntamento in circolazione, e fra le tecnologie innovative introdotte in questi anni spicca sicuramente il sensore Hero. Il cuore di tanti mouse da gaming è recentemente diventato ancora più sensibile e performante, grazie a un aggiornamento al firmware distribuito gratuitamente dall’azienda.

Come spiegato sul blog corporate di Logitech, infatti, il sensore ottico HERO (o (High Efficiency Rated Optical) è stato originariamente progettato per offrire un’accuratezza di tracciamento massima da 16.000 DPI e un’efficienza energetica 10 volte superiore ai sensori di generazione precedente. Già noto come HERO 16K, il sensore di Logitech è ora indicato come HERO 25K e offre la più alta velocità di tracciamento dell’industria.

Il mouse, questo sconosciuto

HERO 25K supporta sensibilità fino a 25.600 DPI, dice Logitech, mentre restano invariati i valori di IPS (400) e l’efficienza energetica x10. La nuova capacità di tracciamento è disponibile, con un semplice upgrade al firmware distribuito tramite il tool G Hub, per i mouse della linea Hero come G403, G502, G604, G502 e altri ancora.

I mouse con sensore Hero sono oggi in grado di offrire una sensibilità inferire al micron (milionesimo di metro), sostiene Logitech, anche se una tale capacità è sicuramente eccessiva per le semplici attività videoludiche. Per conoscere in dettaglio tutti i “misteri” tecnici del mouse vi invitiamo a leggere l’articolo dedicato pubblicato su PC Professionale 326.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.