Chromium

Microsoft Edge: Chromium ma non troppo

La nuova incarnazione FOSS del browser di Redmond viene ufficialmente distribuita in versione preview, ora gli utenti interessati potranno testare in prima persona le differenze tra Edge e gli altri browser basati su Chromium.

Dopo il primo leak ufficioso sui forum cinesi di PCBeta, Microsoft Edge in versione Chromium è ora disponibile per il download ufficiale da parte del grande pubblico. Il progetto di “chromificazione” è ancora in pieno divenire, ma le differenze tra il nuovo Edge e il resto della truppaglia di browser basati sul layout engine di Google non dovrebbero essere poche.

Per meglio allinearsi con il ritmo di sviluppo (open source) di Chromium, Microsoft ha messo a disposizione di utenti e sviluppatori Web tre diversi canali Insider di prova: il canale Canary include le build del browser aggiornate quotidianamente, quello Dev viene aggiornato settimanalmente e quello Beta arriva ogni sei settimane.

Microsoft Edge Channels

Il canale Beta non è ancora attivo, ha confermato Microsoft, mentre le prime build del nuovo Edge sono supportate solo su Windows 10. I test di terze parti hanno confermato che, al contrario della versione ufficiale, gli installer sembrano già funzionare senza particolari problemi anche su Windows 7. In futuro, oltre che sui diversi OS per PC x86 (Windows 7-8/Linux) e su MacOS, Edge chromificato verrà distribuito anche in una versione specifica per la variante ARM di Windwos 10.

Quanto sarà diversa l’esperienza di Edge rispetto a Chrome/Chromium e browser derivati? Stando a quanto sostiene Microsoft, l’adozione del layout engine FOSS non segnerà l’appiattimento di Edge permettendo altresì ai programmatori della corporation di contribuire in maniera significativa al progetto. La lista di “servizi” (API e non solo) di Chromium sostituiti o “spenti” nel nuovo Edgeappare già piuttosto corposa.

PCProfessionale © riproduzione riservata.