iPhone 11 Pro

Apple iPhone 12, previste 75 milioni di unità

Secondo Bloomberg, Apple ha previsto di consegnare almeno 75 milioni di iPhone 12, nonostante la pandemia COVID-19 e la recessione economica.

Secondo Bloomberg, Apple realizzerà almeno 75 milioni di iPhone 12 entro fine anno. Si tratta di un numero simile a quello dello scorso anno (relativo agli iPhone 11), segno che l’azienda di Cupertino ha previsto un’elevata domanda per il suo prodotto di punta, nonostante la pandemia COVID-19 e la crisi economica in molti paesi. Insieme ai quattro smartphone dovrebbero essere annunciati anche un nuovo iPad Air e due Apple Watch.

A fine luglio, il Chief Financial Officer Luca Maestri aveva confermato che il lancio dei nuovi iPhone 12 avverrà in ritardo rispetto al solito. Ciò significa che gli utenti potranno acquistarli solo ad ottobre. Non è chiaro però se l’annuncio avverrà a settembre. La fonte di Bloomberg afferma che Foxconn ha pubblicato su WeChat diversi annunci di lavoro per assumere persone da impiegare nelle sue fabbriche.

La lineup del 2020 prevede quattro modelli: iPhone 12, iPhone 12 Pro, iPhone 12 Max e iPhone 12 Pro Max. Tutti avranno uno schermo OLED (5,4, 6,1, 6,1 e 6,7 pollici, rispettivamente), processore A14 Bionic e modem 5G. Cambierà leggermente il design con lati più squadrati (come per iPad Pro), mentre i due modelli Max avranno ancora un telaio in acciaio inossidabile (in alluminio per i modelli più economici). L’iPhone 12 Pro Max sarà probabilmente l’unico con scanner LIDAR.

Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo, Apple realizzerà almeno 4-6 milioni di varianti con supporto alle frequenze 5G mmWave (in Italia ci sono solo reti sub-6GHz) entro il 2020. Il numero aumenterà fino a 25-35 milioni nel 2021. La fonte di Bloomberg ritiene che Apple porterà sul mercato prima iPhone 12 e iPhone 12 Max.

Gli altri dispositivi attesi sono il successore del Watch Series 5, un secondo smartwatch più economico (simile al Watch Series 3) per competere contro i fitness tracker, un iPad Air, un HomePod più piccolo, una Apple TV con processore più veloce e i primi auricolari over-ear a marchio Apple (quelli attuali sono Beats).

Nessun Articolo da visualizzare