Logo BlackBerry

Smartphone

BlackBerry, lo “zombi” dei telefonini verrà terminato ad agosto 2020

Alfonso Maruccia | 4 Febbraio 2020

BlackBerry Smartphone

Si avvicina l’ennesima data di scadenza per il marchio BlackBerry, e questa volta sembra proprio che per gli smartphone dell’ex-RIM non ci sarà alcuna resurrezione coatta.

L’estate del 2020 dovrebbe segnare la fine di BlackBerry, un brand di smartphone dalla lunga storia che negli ultimi anni è stato letteralmente cancellato dal mercato a causa dello strapotere di Android e iPhone. La cinese TCL non assemblerà più terminali a marchio BB, e al momento non sono noti altri produttori interessati a stringere nuovi accordi con la corporation canadese una volta nota come Research In Motion (RIM).

Alcuni anni dopo la fine della produzione ufficiale di un gadget non più in linea con le aspettative dell’utenza, gli smartphone BlackBerry avrebbero dovuto mostrare una nuova vitalità grazie alla partnership con TCL; l’azienda asiatica ha dunque cominciato a sfruttare il marchio BB per mettere in vendita i suoi nuovi terminali, adottando una tastiera fisica QWERTY per alcuni modelli e limitandosi a un semplice rebranding degli smartphone già in produzione per altri.

Il contratto di cessione del marchio BlackBerry in licenza a TCL scade il 31 agosto 2020, ha comunicato BlackBerry Mobile, e a quel punto le due società proseguiranno per strade separate; TCL avrà comunque l’obbligo contrattuale di continuare a supportare gli utenti fino al 31 agosto 2022, anche se il successo commerciale dei “BlackBerry by TCL” non è stato esattamente travolgente.

La fine della produzione di terminali BB da parte di TCL si configurerebbe dunque come il capolinea definitivo per la storia di BlackBerry, un marchio che nei primi anni 2000 ha fatto la storia del mercato mobile grazie ai telefonini con tastiera fisica rivolti al mercato professionale ed enterprise e l’ossessione per la messaggistica sui famigerati “CrackBerries”. L’arrivo prima di iPhone e poi di Android ha cambiato tutto, e BlackBerry è diventata l’ennesima vittima di un duopolio che non lascia intravedere alternative.

BlackBerry 2021

Smartphone

BlackBerry ritorna nel 2021 con uno smartphone 5G

Luca Colantuoni | 20 Agosto 2020

Android BlackBerry Smartphone

Una startup texana, OnwardMobility, ha annunciato che riporterà sul mercato il marchio BlackBerry con uno smartphone 5G dotato di tastiera fisica QWERTY.

Per la seconda volta nella sua storia, il noto marchio BlackBerry è pronto a ritornare sul mercato. Dopo essere passato dall’omonima azienda canadese a TCL Corporation è arrivato il turno di OnwardMobility, una startup del Texas che ha sottoscritto un accordo con BlackBerry e FIH Mobile (sussidiaria di Foxconn) per realizzare uno smartphone 5G. Il nuovo dispositivo arriverà in Europa e Nord America nella sprima metà del 2021.

BlackBerry (nota in precedenza come Research in Motion o RIM) è stato un brand molto popolare tra gli utenti aziendali, grazie ai suoi famosi telefoni con tastiera fisica e alla sicurezza elevata offerta dal sistema operativo (i dispositivi sono stati per anni utilizzati dal governo statunitense e da alcuni Presidenti, tra cui Obama e Clinton).

Il declino è iniziato con l’arrivo di iPhone e Android, ma il produttore ha cercato (invano) di rimanere a galla con l’annuncio di BlackBerry 10. Successivamente è stato scelto Android come sistema operativo e nel 2016 la licenza del marchio è passata all’azienda cinese TCL Corporation che ha venduto cinque smartphone (l’ultimo è il BlackBerry Key2).

A pochi giorni dalla scadenza della licenza (31 agosto) è arrivata l’inaspettata notizia. Il marchio BlackBerry è ancora vivo e verrà riportato sul mercato da OnwardMobility. La startup texana si occuperà della distribuzione in Europa e Nord America, mentre FIH Mobile gestirà il resto (progettazione, produzione, fornitura dei componenti e logistica).

Il nuovo dispositivo BlackBerry offrirà ovviamente le funzionalità che hanno reso popolare il marchio, ovvero tastiera fisica QWERTY e sicurezza avanzata mediante crittografia. Nel comunicato ci sono riferimenti al mercato enterprise, quindi lo smartphone è indirizzato esclusivamente all’utenza aziendale.

Android

BlackBerry Key2 in preordine da oggi

Roberto Cosentino | 20 Luglio 2018

Android BlackBerry Smartphone

BlackBerry Key2 è disponibile al preordine da oggi nella sola colorazione Silver su Amazon.it al prezzo di 649,90 euro. La versione Black sarà disponibile nel corso del mese con TIM.

Presentato poco più di un mese fa, ad un anno di distanza dalla prima generazione che ha visto il ritorno dell’azienda canadese ora sotto l’egida di TLC, è disponibile al preordine BlackBerry Key2.

La gamma Key oltre ad essere stata protagonista con KeyOne del ritorno di BlackBerry, porta con sé una caratteristica cara a chi non ha mai accettato l’utilizzo di una tastiera digitale; infatti la serie Key propone una tastiera fisica qwerty, nettamente migliorata su BlackBerry Key 2.

Non mancheranno una serie di app per la sicurezza di BlackBerry e altri sviluppatori.

Pur riproponendo le stesse apprezzate caratteristiche di BlackBerry KeyOne (recensito sul numero di Dicembre scorso di PC Professionale), ovvero la presenza di un sensore di impronte digitali sulla barra spaziatrice e il touchpad integrato nella tastiera stessa, i tasti di Key2 sono stati ingranditi del 20%. Anche le prestazioni dello smartphone sono state aumentate; con i suoi 6 GB di Ram e tagli di memoria da 64 e 128 GB, ora BlackBerry Key2 si posiziona sulla fascia medio-alta del mercato e con a bordo Android 8.1 Oreo.
Non mancano accortezze come una dual camera posteriore.

Il dispositivo è in preordine da oggi su Amazon.it nella colorazione Silver e sarà disponibile all’acquisto dal 30 luglio al prezzo di 649,90 euro.
La colorazione Black sarà invece disponibile con TIM a partire da questo mese.

Smartphone

BlackBerry Key 2, lo smartphone con tastiera torna più potente che mai

Roberto Cosentino | 7 Giugno 2018

BlackBerry Smartphone

BlackBerry Key 2 raddoppia la potenza vista sul precedente Key One che aveva convinto per costruzione e per il ritorno della tastiera fisica, ma le specifiche erano davvero modeste. Allo stesso prezzo a distanza di un anno troviamo finalmente un dispositivo competitivo e performante.

BlackBerry in seguito ad un accordo con TCL nel 2016, aveva concesso al colosso cinese di mettere in commercio smartphone con il brand canadese. In seguito a questa partnership pochi mesi dopo, debuttò il primo smartphone con tastiera meccanica del nuovo corso, che abbiamo conosciuto e apprezzato sul numero 321 di PC Professionale: BlackBerry KeyOne.

A distanza di sei mesi dalla nostra recensione, nella giornata di oggi è stato presentata la seconda, BlackBerry Key 2, smartphone sulla stessa fascia di prezzo, ma decisamente più convincente nelle specifiche tecniche.

BlackBerry Key 2 dispone della stessa tastiera nella cui barra spaziatrice integra il sensore di impronte digitali. Come il precedente smartphone la tastiera è sensibile al tocco e funge come touchpad. I tasti sono stati ingranditi del 20% per una migliore digitazione (BlackBerry ha sempre usato tasti davvero piccoli) e più intuitiva. Aggiunto inoltre il tasto Speed Key che consente l’accesso a funzioni rapide.

Non mancheranno una serie di app per la sicurezza di BlackBerry e altri sviluppatori.

Sebbene non si notino particolari rinnovi a livello estetico, Key 2 si snellisce, passando dai 180 g agli attuali 168 g, ed è anche 9 mm meno spesso della prima generazione. Tuttavia il dispositivo è costituito da alluminio Serie 7 e protetto da Corning Gorilla Glass. Il display riconferma la diagonale vista su KeyOne con i suoi 4,5 pollici e risoluzione 1.620 x 1.080 pixel; schermo sotto al quale equipaggia il processore Qualcomm Snapdragon 660 coadiuvato da 6 GB di Ram, addirittura il doppio presente sulla prima generazione. Ampio spazio anche per la memoria, disponibile in tagli da 64 e 128 GB espandibili fino a 256 GB via micro Sd.
La batteria è quasi la stessa vista su KeyOne (3.500 mAh attuali contro i 3.505 mAh del primo) che, secondo il produttore, permette un’autonomia fino a due giorni.

BlackBerry Key 2 sul retro monta due fotocamere con doppio sensore da 12 megapixel.

Anche la fotocamera si adegua agli standard del mercato, infatti sul retro del device vi sono due fotocamere da 12+ 12 megapixel, una dedicata ai ritratti e l’altra per lo zoom ottico. La dual camera integra anche Google Lens, mentre la fotocamera anteriore è invece da 8 megapixel.

BlackBerry Key 2 sarà disponibile globalmente nelle colorazioni Nero e Argento a partire da questo mese, al prezzo di 649 euro con a bordo Android 8.1 Oreo, su cui vi saranno preinstallate app per la produttività e la sicurezza di BlackBerry.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.