Moto G Pro

Motorola Moto G Stylus 2021, possibili specifiche

Secondo il noto leaker Evan Blass, Motorola annuncerà presto il Moto G Stylus 2021 con schermo da 6,81 pollici, processore Snapdragon 675 e 4 GB di RAM.

Motorola ha recentemente annunciato i nuovi Moto G 5G e Moto G9 Power. Il produttore statunitense dovrebbe svelare il Moto G Stylus 2021 nei prossimi mesi, secondo le informazioni ricevute dal noto leaker Evan Blass. Lo smartphone è il successore del Moto G Stylus, venduto in Italia come Moto G Pro (visibile nell’immagine).

L’attuale modello, disponibile ad un prezzo di 349,99 euro, è uno degli smartphone con stilo in dotazione più economici sul mercato. Si tratta di un buon acquisto per gli utenti che hanno un budget limitato (quindi non possono permettersi un Samsung Galaxy Note 20). Purtroppo non ci sono immagini o render del Moto G Stylus 2021 (nome ipotetico), per cui non è possibile conoscere le eventuali differenze estetiche rispetto al modello 2020.

Evan Blass afferma tuttavia che ci saranno diverse novità hardware. Il Moto G Stylus 2021 dovrebbe avere uno schermo da 6,81 pollici con risoluzione full HD+ (2400×1080 pixel) e integrare il processore octa core Snapdragon 675, affiancato da 4 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibili con schede microSD.

Il lettore di impronte digitali (sul retro nel Moto G Pro) verrà spostato sul lato destro, probabilmente sotto il pulsante di accensione. Lo smartphone avrà ancora quattro fotocamere posteriori, ma il sensore di quella con obiettivo ultra grandangolare dovrebbe avere una risoluzione inferiore (8 megapixel invece di 16 megapixel). Per le altre tre non si prevedono cambiamenti: 48, 2 e 2 megapixel (standard, macro e profondità). Identica anche la fotocamera frontale da 16 megapixel.

La batteria dovrebbe avere una capacità di 4.000 mAh. Secondo Evan Blass non ci sarà il chip NFC, come nel Moto G Stylus. Tuttavia è presente nella versione europea (Moto G Pro), quindi potrebbe esserci anche nella versione europea del Moto G Sytlus 2021. Il sistema operativo sarà Android 10.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.