Nokia 2.1

Nokia 2.1 riceve Android 10 (Go Edition)

HMD Global ha avviato la distribuzione di Android 10 (Go Edition) per il Nokia 2.1 del 2018, mantenendo fede alla roadmap prevista.

HMD Global ha annunciato la disponibilità di Android 10 (Go Edition) per il Nokia 2.1. Come sempre la distribuzione dell’aggiornamento avviene gradualmente (il produttore finlandese usa il termine “ondate”) e il primo lotto include dieci paesi asiatici. Gli utenti italiani dovranno quindi attendere qualche giorno.

Il Nokia 2.1 era stato presentato a fine maggio 2018. Il sistema operativo installato all’origine era Android 8.0 Oreo (Go Edition), successivamente aggiornato ad Android 9 Pie. HMD Global ha rilasciato ora Android 10 (Go Edition) che rappresenta l’ultima versione per questo modello. Il produttore non ha pubblicato le novità, in quanto sono praticamente le stesse annunciate da Google (l’esperienza utente è simile a quella offerta dai Pixel), ma le app sono state ottimizzate per occupare meno spazio e utilizzare meno RAM.

Il Nokia 2.1 ha uno schermo da 5,5 pollici, processore Snapdragon 425, 1 GB di RAM, 8 GB di storage, slot microSD, fotocamere da 8 e 5 megapixel, connettività WiFi 802.11b/g/n, Bluetooth 4.2, GPS e LTE, altoparlanti stereo, porta micro USB 2.0, jack audio da 3,5 millimetri e batteria da 4.000 mAh.

In base all’ultima roadmap, i prossimi modelli che riceveranno Android 10 sono Nokia 3.1 e Nokia 5.1 (presentati insieme al Nokia 2.1).

Nokia roadmap

Gli smartphone più recenti di HMD Global sono i Nokia 8.3 5G, Nokia 5.3 e Nokia 1.3, annunciati a fine marzo. All’IFA 2020 di Berlino dovrebbe debuttare il Nokia 2.4, ma tutti attendono il lancio del top di gamma Nokia 9.3 PureView, del quale sono circolate varie indiscrezioni negli ultimi mesi. Lo sviluppo ha subito un deciso ritardo a causa della pandemia COVID-19 (e quindi della chiusura di uffici e fabbriche).

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.