Nokia 7.3 5G render

Nokia 7.3 5G, schermo da 6,5 pollici e Snapdragon 690?

Il Nokia 7.3 5G dovrebbe avere uno schermo da 6,5 pollici, processore Snapdragon 690, modem 5G, tre fotocamere posteriori e sistema operativo Android 10.

Contrariamente a quanto sperato, HMD Global non ha presentato nessun modello di fascia media o alta durante l’evento del 22 settembre, ma solo i Nokia 3.4 e 2.4. Entro fine anno dovrebbero essere annunciati altri smartphone, tra cui il Nokia 7.3 5G, del quale il noto leaker Steve Hemmerstoffer (alias @OnLeak) ha condiviso alcuni render e le possibili specifiche in collaborazione con il sito IPPEEWorld.

Il Nokia 7.3 5G dovrebbe avere un design simile a quello del Nokia 8.3 5G. Nei render si può infatti notare il foro per la fotocamera frontale nell’angolo superiore sinistro dello schermo e il modulo fotografico posteriore di forma circolare. La cover sarà tuttavia in plastica, non vetro.

Secondo il leaker, lo smartphone avrà un display da 6,5 pollici con risoluzione full HD+ e integrerà il processore octa core Snapdragon 690, ovvero il SoC più economico di Qualcomm con modem 5G. La dotazione hardware dovrebbe comprende anche 4/6/8 GB di RAM e 64/128 GB di storage, espandibili con schede microSD.

Per la fotocamera frontale in-display si prevede un sensore da 24 megapixel, mentre la fotocamera posteriore principale dovrebbe avere un sensore da 48 megapixel. Le altre due avranno probabilmente sensori per macro e profondità. Altre possibili specifiche sono la batteria da 4.000 mAh con supporto per la ricarica rapida da 18 Watt, lettore di impronte digitali sul retro, porta USB Type-C e jack audio da 3,5 millimetri.

Il sistema operativo sarà certamente Android 10, ma è garantito l’aggiornamento rapido ad Android 11 e successivamente ad Android 12. Il debutto ufficiale dello smartphone è previsto tra ottobre e novembre. Per quanto riguarda i prezzi si ipotizzano cifre comprese tra 350 e 450 euro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.