Samsung Galaxy Note 20 Ultra

Samsung Galaxy Note 20, annuncio il 5 agosto

Durante l'evento virtuale Samsung Unpacked 2020 del 5 agosto dovrebbero essere annunciati diversi prodotti, tra cui i Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra.

Samsung ha comunicato che l’evento virtuale Galaxy Unpacked 2020 verrà trasmesso in streaming il 5 agosto a partire dalle 16:00 (ora italiana). I protagonisti principali saranno ovviamente i Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra, ma il produttore coreano parla di “ecosistema di dispositivi“, quindi è possibile anche l’annuncio dei Galaxy Z Fold 2, Galaxy Z Flip 5G, Galaxy Tab S7/S7+, Galaxy Watch 3 e Galaxy Buds Live.

Insieme al comunicato è stato pubblicato su YouTube un breve video teaser che mostra la stilo S Pen di colore Mystic Bronze, come quella visibile nell’immagine all’inizio dell’articolo, apparsa sul sito Samsung Russia. I due Galaxy Note 20 avranno sicuramente lo stesso design, ma schermi Dynamic AMOLED con differenti diagonali. Entrambi dovrebbero integrare i processori Snapdragon 865 Plus e Exynos 992 (non ancora svelati da Qualcomm e Samsung).

Nelle ultime settimane sono trapelate diverse indiscrezioni sul Galaxy Note 20 Ultra. Per questo modello si prevedono un display da 6,9 pollici con risoluzione di 3040×1440 pixel e refresh rate di 120 Hz, 12/16 GB di RAM, fino a 512 GB di storage, tre fotocamere posteriori da 108, 12 e 13 megapixel (standard, ultra grandangolare e tele con zoom ottico 5x a periscopio) e batteria da 4.500 mAh. Il sistema operativo sarà Android 10 con interfaccia One UI 2.5.

Il Galaxy Z Fold 2 (noto finora come Galaxy Fold 2) è il successore del Galaxy Fold. Il nuovo smartphone pieghevole dovrebbe avere uno schermo interno da 7,7 pollici. Il Galaxy Z Flip 5G è invece la variante 5G dello smartphone a conchiglia Galaxy Z Flip. Altri prodotti che potrebbero essere annunciati il 5 agosto sono i tablet Galaxy Tab S7/S7+, lo smartwatch Galaxy Watch 3 e gli auricolari wireless Galaxy Buds Live.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.