OnePlus Buds

Wearable

OnePlus Buds disponibili in Italia a 89 euro

Luca Colantuoni | 21 Luglio 2020

OnePlus Wearable

I nuovi OnePlus Buds sono auricolari Bluetooth con un design simile agli AirPods di Apple, certificazione IPX4 e controllo touch della riproduzione audio.

Insieme al nuovo smartphone di fascia media, il produttore cinese ha annunciato gli auricolari OnePlus Buds. Considerato il design potrebbero essere definiti la versione economica degli Apple AirPods. Gli auricolari sono i primi “true wireless” di OnePlus, ovvero i primi senza il filo dei precedenti Bullets Wireless Z.

I OnePlus Buds sono in plastica rigida, quindi non adatti a tutte le orecchie. Durante l’attività fisica (gli auricolari hanno ricevuto la certificazione IPX4, quindi resistono al sudore e agli spruzzi d’acqua) possono scivolare dalle orecchie, vista l’assenza di silicone. Il produttore parla di “toni ricchi, voce chiara e bassi profondi“. In realtà, le prime recensioni hanno rivelato che la qualità audio non è eccezionale, soprattutto alle basse frequenze. Inoltre il design “half in-ear” lascia passare il rumore ambientale (durante le chiamate è attiva la riduzione del rumore grazie ai tre microfoni integrati). Gli auricolari supportano i codec AAC e SBC. Un futuro aggiornamento software aggiungerà il supporto per Dolby Atmos in abbinamento ai OnePlus 7 e 8.

Toccando la parte esterna è possibile passare alla traccia musicale successiva (doppio tap) o ad un altro dispositivo connesso (press&hold per tre secondi). Con un futuro aggiornamento software sarà possibile personalizzare il doppio tap per avviare o mettere in pausa la musica, attivare Google Assistant o passare alla traccia precedente. Questa funzionalità richiederà però uno smartphone OnePlus.

I OnePlus Buds supportano l’interruzione automatica della riproduzione audio, quando vengono rimossi dalle orecchie. La riproduzione riprende automaticamente se vengono indossate entro i successivi tre minuti. La funzionalità può essere sfruttata anche in abbinamento ai dispositivi (smartphone, tablet e notebook) di altri produttori. È supportato infine il Fast Pairing di Android (basta un tap sulla notifica, senza usare il menu Bluetooth).

Gli auricolari hanno un’autonomia fino a 7 ore, che diventano 30 usando la custodia come power bank. Grazie alla tecnologia Warp Charge, una breve ricarica di 10 minuti all’interno della custodia offre 10 ore di autonomia. I OnePlus Buds sono disponibili in tre colori (White, Grey e Nord Blue) ad un prezzo di 89,00 euro.

OnePlus 8T

Smartphone

OnePlus 9 Lite, processore Snapdragon 865?

Luca Colantuoni | 24 Dicembre 2020

OnePlus Smartphone

In base alle ultime indiscrezioni, il OnePlus 9 Lite dovrebbe avere uno schermo Fuild AMOLED con refresh rate di 120 Hz e processore Snapdragon 865.

A fine novembre erano trapelate le prime indiscrezioni su un terzo modello della serie. Secondo la fonte di Android Central, lo smartphone si chiamerà OnePlus 9 Lite e avrà specifiche inferiori a quelle di OnePlus 9 e OnePlus 9 Pro. Il produttore cinese avrebbe quindi scelto una strategia di mercato simile a quella adottata da Samsung.

OnePlus ha annunciato due smartphone per ogni serie a partire dai OnePlus 7. Lo schema si è interrotto con il OnePlus 8T (visibile nell’immagine), probabilmente perché l’azienda ha voluto sviluppare i modelli di fascia media e bassa (OnePlus Nord, OnePlus Nord N10 5G e OnePlus Nord N100). Per “recuperare” lo smartphone mancante avrebbe deciso di lanciare tre modelli OnePlus 9.

Secondo la fonte di Android Central, il OnePlus 9 Lite avrà una cover in plastica e integrerà il “vecchio” processore octa core Snapdragon 865 (il nuovo Snapdragon 888 troverà posto nei OnePlus 9 e 9 Pro). Il SoC di Qualcomm è stato utilizzato per il OnePlus 8T, dal quale potrebbero essere ereditate altre caratteristiche, tra cui lo schermo Fluid AMOLED con refresh rate di 120 Hz e la ricarica rapida da 65 Watt.

Probabile il riutilizzo di altri componenti del OnePlus 8T, come le fotocamere da 48, 16, 5 e 2 megapixel (standard, ultra grandangolare, profondità e mono), ma al momento non ci sono informazioni in merito. L’unica certezza è il sistema operativo, ovvero OxygenOS 11 basato su Android 11.

Il OnePlus 9 Lite potrebbe avere un prezzo di circa 600 dollari, quindi i diretti concorrenti saranno Samsung Galaxy S20 FE e Google Pixel 5. L’annuncio della serie OnePlus 9 è prevista per il mese di marzo 2021.

OnePlus

Wearable

OnePlus annuncerà uno smartwatch nel 2021

Luca Colantuoni | 23 Dicembre 2020

OnePlus Smartwatch Wearable

Pete Lau, CEO di OnePlus, ha confermato il lancio di uno smartwatch all’inizio del 2021, probabilmente insieme alla nuova serie di smartphone OnePlus 9.

Pete Lau, CEO di OnePlus, ha confermato che l’azienda cinese entrerà nel mercato degli smartwatch all’inizio del 2021. Il lancio del dispositivo era stato preannunciato la scorsa settimana durante un’intervista rilasciata al sito Input. A metà ottobre era stato mostrato su Twitter un disegno risalente al 2015.

Lo sviluppo di uno smartwatch era stato avviato nel 2015, ma OnePlus ha successivamente deciso di abbandonare il progetto per focalizzare il lavoro sugli smartphone. Il produttore cinese aveva infatti annunciato due modelli: OnePlus 2 e OnePlus X. Inoltre la piattaforma di Google (Android Wear, oggi Wear OS) scelta per il dispositivo non avrebbe potuto competere contro quella di Apple (il divario è netto anche dopo cinque anni).

Il CEO non ha svelato nessun dettaglio, quindi non è possibile confermare se lo smartwatch avrà una forma circolare o rettangolare, come quella di Oppo Watch (Oppo e OnePlus sono entrambe sussidiarie della multinazionale BBK Electronics).

Lau ha dichiarato che Wear OS ha ampi margini di miglioramento, per cui OnePlus fornirà il suo aiuto per lo sviluppo del sistema operativo. Non è chiaro però se Wear OS verrà utilizzato per lo smartwatch. La nuova serie OnePlus 9 dovrebbe essere annunciata nel mese di marzo 2021, quindi il primo orologio digitale del produttore potrebbe essere mostrato in quell’occasione.

Ulteriori informazioni (ufficiali o “leaked”) verranno probabilmente divulgate nel corso delle prossime settimane. L’azienda cinese è già presente nel mercato dei dispositivi indossabili con gli auricolari OnePlus Buds. L’arrivo di uno smartwatch consentirà di creare un ecosistema di prodotti interconnessi.

OnePlus 8T Concept

Smartphone

OnePlus 8T Concept, cover elettrocromica e smart

Luca Colantuoni | 21 Dicembre 2020

OnePlus Smartphone

Il OnePlus 8T Concept possiede una cover elettrocromica e un radar ad onde millimetriche che può rilevare la presenza di oggetti nelle vicinanze.

Il produttore cinese ha svelato una particolare versione del suo attuale smartphone di punta. Il OnePlus 8T Concept possiede una cover elettrocromica che cambia colore in base alla tensione applicata. La variazione cromatica può essere sfruttata insieme al sensore che rileva la presenza di oggetti nelle vicinanze.

Il produttore cinese aveva mostrato al CES 2020 di Las Vegas il OnePlus One Concept con un vetro elettrocromico che nasconde le fotocamere posteriori. La stessa tecnologia è stata ora applicata alla cover del OnePlus 8T Concept. Il design, denominato ECMF (Electronic Color, Material and Finish), consente di creare un’interazione dinamica tra smartphone e utente.

All’interno del vetro è stata inserita una pellicola che contiene ossido di metallo. La valenza degli ioni di metallo varia in base alla tensione applicata e ciò causa la modifica del colore da blu scuro e grigio chiaro e viceversa. L’effetto è visibile nel video, insieme a due possibili applicazioni.

La variazione cromatica può essere sfruttata per indicare la ricezione delle notifiche, ad esempio per una chiamata in arrivo. Gli utenti possono quindi accettare o rifiutare la chiamata tramite gesture, avvicinando la mano al modulo fotografico. Ciò è possibile grazie alla presenza di piccolo radar che trasmette e riceve onde millimetriche (mmWave). Quando riceve le onde elettromagnetiche, la CPU e il DSP elaborano l’informazione, consentendo allo smartphone di rilevare e tracciare gli oggetti.

Un’altra possibile applicazione si può vedere nel secondo video.

In questo caso il sensore mmWave rileva il respiro dell’utente, attivando la variazione cromatica della cover. In pratica lo smartphone “respira” in sincrono. Il produttore cinese ha voluto solo mostrare nuove modalità di interazione. Il OnePlus 8T Concept non arriverà sul mercato, ma forse un giorno verranno annunciati smartphone con simili tecnologie.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.