DVD Netflix

Netflix, un business da cinque miliardi di DVD

Il colosso dello streaming multimediale festeggia un importante traguardo nel business dei dischi ottici in affitto. Un affare che continua a generare profitti utili a tenere in piedi l’intera corporation.

Oggi Netflix è conosciuta soprattutto per il suo onnipresente servizio di streaming di contenuti cinematografici e televisivi, ma agli albori della storia societaria Netflix era una start-up impegnata nella spedizione di DVD in affitto agli abbonati. Nel 2019 lo streaming è imperante, ma il business dei supporti ottici è vivo e vegeto e in questi giorni ha raggiunto risultati a loro modo storici.

Come annunciato dal canale Twitter ufficiale, infatti, il 26 agosto DVD Netflix ha raggiunto la  ragguardevole cifra di cinque miliardi di DVD spediti agli abbonati. Il risultato è arrivato dopo 21 anni di attività, ha spiegato Netflix, mentre il primo miliardo di dischi ottici spediti era stato raggiunto nell’oramai lontano 2007.

Come prevedibile, le mutate condizioni di mercato hanno ridotto in maniera significativa la portata del business dei DVD di Netflix, e dai 14 milioni di abbonati al servizio nel 2011 siamo oggi arrivati a 2,4 milioni di utenti sottoscrittori (nel secondo trimestre dell’anno in corso). Ridotto anche il numero dei centri di smistamento negli USA, passati da 50 a 17 nel 2018.

Anche se l’utenza si è spostata in massa sullo streaming telematico, comunque, il business “ottico” di Netflix continua a servire le necessità di una piccola ma qualificata minoranza di clienti che non vogliono (o magari non possono) limitare la propria libertà di scelta alla sola offerta via Internet.

D’altronde i DVD in affitto continuano a generare profitti per Netflix, con $46 milioni di guadagni incamerati nel secondo trimestre del 2019: una cifra non esagerata ma sufficiente a mantenere a galla il business dei dischetti. Non è un caso, poi, che il “cinquemiliardesimo” DVD spedito da Netflix sia Rocketman, film biografico sulla vita di Elton John non disponibile sul servizio di streaming.

PCProfessionale © riproduzione riservata.