Nintendo Switch

News

Nintendo, nuovo modello di Switch e cause legali contro i payload injector

Alfonso Maruccia | 25 Agosto 2020

Nintendo Switch

La casa nipponica sarebbe al lavoro su un modello rinnovato di Switch, mentre gli avvocati sono sempre attivi nel minacciare gli sviluppatori di progetti amatoriali per la console.

In attesa delle meraviglie tecnologiche rese possibili dall’hardware di PlayStation 5 e Xbox Series X, Nintendo è impegnata a estendere la vita commerciale di Switch quanto più a lungo è possibile. La console di ottava generazione della casa di Kyoto è estremamente popolare, e nel prossimo futuro non sono previsti piani per il debutto di hardware next-gen per Zelda, Mario e le altre esperienze videoludiche Nintendo.

La console Switch non lascia, anzi raddoppia: secondo gli ultimi rumor provenienti da Taiwan, un nuovo modello di Switch dovrebbe entrare in produzione nel quarto trimestre del 2020. Per il lancio, invece, si parla del primo trimestre dell’anno prossimo.

Legend of Zelda: Breath of the Wild per Nintendo Switch

Indiscrezioni ricorrenti, quelle sulle iterazioni successive di Switch, che in passato avevano anticipato l’arrivo del modello Lite e di una nuova revisione con durata della batteria aumentata. Per quanto riguarda le presunte caratteristiche del nuovo Switch, i rumor parlano di una “interattività migliorata” e di un display di maggiore qualità.

In attesa di conferme ufficiali da parte di Kyoto, Nintendo continua la sua ben nota battaglia legale contro gli abusi, o anche gli usi non autorizzati delle sue proprietà intellettuali. Il nuovo obiettivo in tal senso è DragonInjector, un piccolo adattatore hardware con cui poter installare un firmware custom su Switch. MatinatorX, il creatore del progetto di payload injector, ha deciso di abbandonare completamente lo sviluppo di DragonInjector dopo aver ricevuto la minaccia di ritorsioni legali da parte di Nintendo.

Nintendo Sony Microsoft gaming videogiochi console

Videogame

Sony, Nintendo, Microsoft: collaborazione per un gaming più sicuro

Alfonso Maruccia | 15 Dicembre 2020

Gaming Microsoft Nintendo Sony

I tre grandi protagonisti del business videoludico si impegnano a collaborare per rendere più sicuro il settore del gaming. L’approccio sarà multidisciplinare, perché in questo “gioco” nessuno più vincere da solo.

Sony, Microsoft e Nintendo, da sempre rivali nel business delle console videoludiche dedicate, hanno deciso di collaborare per migliorare e rendere più sicuro il gaming. Un mondo in cui poter socializzare, divertirsi e passare il tempo in famiglia senza pericoli. Per i giocatori più giovani come per gli adulti.

L’impegno delle tre grandi corporation per un gaming più sicuro prevede che si segua un approccio eminentemente multidisciplinare, con principi guida, iniziative e risorse dedicate alla prevenzione, alle partnership in seno all’industria e alla responsabilità.

Console di videogiochi

Per quanto riguarda la prevenzione, la coalizione dei produttori di console dice di voler fornire controlli per l’accessibilità con cui i giocatori possano personalizzare la loro esperienza, supporto ai genitori con tanto di informazioni utili a gestire in totale sicurezza le sessioni ludiche dei figli.

Il capitolo partnership prevede di lavorare a stretto contatto con i vari protagonisti dell’industria e le autorità di regolamentazione, così da sviluppare iniziative di sicurezza e contemporaneamente condurre ricerche condivise a beneficio dell’intero settore. La responsabilità, infine, prevede che le tre corporation si rendano “responsabili” della gestione delle rispettive piattaforme, con metodi facili per denunciare le violazioni e le azioni più adeguate contro i trasgressori.

Dave McCarthy, vice-presidente corporate delle Operazioni Xbox, parla per Microsoft ma anche per Sony e Nintendo evidenziando la necessità dell’approccio multidisciplinare nella messa in sicurezza del settore del gaming. Solo l’uso combinato di tecnologia avanzata, community impegnata e supervisione umana specializzata può favorire il miglioramento della sicurezza e dell’accessibilità per l’industria.

Super Nintendo World

News

Super Nintendo World, il primo parco a tema Nintendo apre a febbraio

Alfonso Maruccia | 1 Dicembre 2020

Gaming Nintendo VR

Dopo una lunga attesa si avvicina la data di apertura di Super Nintendo World, primo parco a tema nato dalla collaborazione tra Nintendo e Universal Studios. Solo in Giappone, almeno per ora.

Di un parco divertimenti interamente dedicato ai mondi videoludici di Nintendo si parla da anni, e ora arriva la conferma dell’apertura della prima struttura di questo genere. Super Nintendo World accoglierà i primi visitatori il prossimo 4 febbraio, con un’esperienza mista reale-virtuale che per il momento resterà esclusiva degli appassionati giapponesi.

Il 2020 cade il trentacinquesimo anniversario dal debutto di Super Mario Bros., e Nintendo aveva tra le altre cose promesso novità sul già pianificato parco a tema tutto dedicato al mondo dell’idraulico baffuto e degli altri personaggi ricorrenti della serie Super Mario. La pandemia di COVID-19 ha ritardato i piani iniziali ma non li ha annullati, almeno in un paese (il Giappone) in cui il virus SARS-CoV-2 ha colpito molto meno che in altre parti del mondo.

https://www.youtube.com/watch?v=i4Nc9au7FjY

Stando alle informazioni ora disponibili, Super Nintendo World offrirà un’esperienza mista composta da elementi reali (un giro in repliche di kart da Mario Kart instradate su binari prefissati) e virtuali, con un paio di occhiali AR pensati per fornire un senso di interattività (e una parziale illusione di controllo) al tutto.

L’attrazione dedicata a Mario Kart è ambientata all’interno del castello di Bowser, il cattivo di Super Mario per eccellenza, e l’ambiente è progettato in modo da immergere completamente i visitatori nel mondo della pluripremiata saga videoludica di Nintendo.

Sviluppato in collaborazione con Universal Studio Japan, Super Nintendo World dovrebbe essere il primo di una serie di intrattenimenti a tema Super Mario in via di realizzazione in giro per il mondo. Per il Giappone la cosa è fattibile già ora, grazie a un numero di casi di COVID-19 estremamente ridotto ancorché in crescita. Un nuovo Super Nintendo World dovrebbe invece aprire a Los Angeles tra il 2021 e il 2020, sempre che gli USA sopravvivano a una pandemia che al momento galoppa con circa 200.000 casi e un migliaio di morti in più ogni 24 ore.

Nintendo Switch

News

Nintendo Switch, 23 mesi di successo in attesa della nuova generazione

Alfonso Maruccia | 16 Novembre 2020

Gaming Mercato Nintendo Switch

Nintendo conferma il perdurante successo di Switch, console ibrida che negli USA continua a vendere più della concorrenza da 2 anni a questa parte. Il futuro? È sempre di Switch.

Xbox Series X|S e (in parte) PlayStation 5 sono arrivate sul mercato, la nona generazione delle console videoludiche è oramai pronta a svelare le sue carte ma Nintendo continua a procedere per la sua strada con l’offerta “alternativa” di Switch. Una proposta che, al netto del 4K, continua a incontrare il favore del pubblico oramai da un paio d’anni.

La console ibrida non può vantare caratteristiche tecniche particolarmente interessanti e non regge il confronto nemmeno con PS4 o Xbox One, ma la forza di Nintendo non è (quasi) mai stata nelle specifiche o nella grafica elaborata delle sue produzioni. E tuttavia, a dire della casa di Super Mario la console Switch è la più venduta negli Stati Uniti da 23 mesi a questa parte.

https://www.youtube.com/watch?v=Tn5uyhySpuc

Nintendo sostiene di aver commercializzato 22,5 milioni di console Switch negli USA, con un conteggio globale che oramai supera i 68 milioni di unità. Il mese di ottobre 2020 è stato il migliore di sempre, dice ancora Nintendo, con un incremento nelle vendite del +136% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Nick Chavez, vice-presidente Nintendo responsabile per le vendite e il marketing USA, attribuisce il perdurante successo di Switch in questo mercato a due fattori principali. Il primo: il ritorno degli stock della console disponibili sul mercato dopo la magra dei mesi passati dovuta al COVID-19; il secondo: una versione di Switch a tema Animal Crossing che a quanto pare risulta particolarmente popolare presso i consumatori.

Nintendo Switch continua a crescere in popolarità tra i giocatori ma soprattutto tra le donne e le famiglie, dice ancora Chavez, con il sistema più costoso ($300) largamente preferito rispetto alla versione Lite della console. Il dirigente Nintendo accoglie con favore l’arrivo delle console di nuova generazione PS5 e Xbox One Series X|S, rimarcando altresì la “differente posizione” occupata da Switch e quindi l’offerta “unica” per acquirenti e giocatori anche per le prossime festività di fine anno.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.