Raspberry Pi 4

Raspberry Pi 4, aumenta la potenza ma non il prezzo

La nuova schedina per maker e smanettoni offre miglioramenti alle performance e alla connettività, raggiungendo – secondo gli sviluppatori – prestazioni da “PC entry-level”. Iperboli a parte, il costo base di Raspberry Pi rimane sempre lo stesso.

A più di tre anni di distanza dall’ultimo upgrade, la Fondazione Raspberry Pi ha in queste ore annunciato l’arrivo di una nuova versione della omonima scheda per la creazione di progetti informatici personalizzati: Raspberry Pi 4 presenta un hardware rinnovato su tutti i fronti, mantiene la compatibilità con il passato e come al solito prevede – nella sua declinazione base – un esborso economico particolarmente contenuto.

Eben Upton, Chief Executive di Raspberry Pi Trading, ha salutato l’arrivo di Raspberry Pi 4 sostenendo che, per la prima volta nella storia del progetto Raspberry, la nuova schedina è in grado di fornire “performance simili a un PC per buona parte degli utenti” – conservando in più le interfacce e la “hackabilità” della linea Raspberry Pi classica.

Alla base di Raspberry Pi 4 vi è un chip Broadcom BCM2711, equipaggiato con quattro core di CPU ARM Cortex-A72 (clock a 1,5GHz) e una GPU non meglio precisata. Disponibili poi una connessione Ethernet di classe Gigabit, due porte USB 3.0, due porte USB 2.0, un connettore USB-C per l’alimentazione, due porte micro-HDMI con supporto ad altrettanti schermi 4K/Ultra HD; le connessioni wireless comprendono Wi-Fi dual-band (802.11ac) e Bluetooth 5.0 (dal precedente 4.2).

Raspberry Pi 4 - foto 1

Come al solito è poi presente una porta per il collegamento di schedine di memoria microSD, e un connettore GPIO a 40-pin compatibile con le schede di espansione già in commercio. La dotazione di RAM, infine, rappresenta una delle novità più significative della nuova release, visto che ora i clienti possono acquistare diverse varianti di Raspberry Pi 4 che includono da un minimo di 1GB a un massimo di 4GB di SDRAM LPDDR4-2400.

Raspberry Pi 4 - foto 2

Per la gioia di programmatori, start-up e appassionati di kit fai-da-te alla ricerca di componenti “cheap” per costruire ogni genere di dispositivo compatibile-ARM, Raspberry 4 si espande nelle capacità ma continua ad avere un costo decisamente economico: la versione base della nuova board costa ancora $35, mentre il “kit desktop” comprensivo di mouse, tastiera e altri componenti accessori costa $120.

PCProfessionale © riproduzione riservata.