Google Meet

Google Meet, videochiamate illimitate fino a marzo 2021

L'azienda di Mountain View ha comunicato che le videochiamate con Google Meet rimarranno illimitate e gratuite per i non abbonati alla G Suite fino a marzo 2021.

Ottima notizia per gli utenti che usano Google Meet senza avere un abbonamento alla G Suite. L’azienda di Mountain View ha infatti comunicato che il servizio permetterà di effettuare videochiamate illimitate gratuite fino a marzo 2021. Il ripristino del limite dei 60 minuti, previsto per domani, è stato quindi posticipato di sei mesi. L’accesso alle funzionalità avanzate sarà tuttavia consentito solo agli abbonati Enterprise.

La pandemia COVID-19 ha costretto milioni di persone a rimanere in casa e quindi ad utilizzare Google Meet (o altri simili servizi) per lavoro (smart working) e studio (didattica a distanza). L’azienda di Mountain View aveva quindi annunciato ad aprile che tutte le funzionalità di Google Meet, tra cui le videochiamate senza limiti di durata, sarebbero state accessibili solo con un account Gmail fino al 30 settembre.

A distanza di poche ore dalla data prefissata, Google ha comunicato che le videochiamate saranno illimitate e gratuite per tutti fino a marzo 2021. In realtà c’è un limite di 24 ore, ma probabilmente non verrà raggiunto da nessuno. Il motivo di questa decisione è sempre la pandemia COVID-19 che ridurrà i viaggi e gli incontri fisici durante le prossime festività.

Nel corso degli ultimi mesi sono state introdotte diverse novità per Google Meet, tra cui visualizzazione con 49 partecipanti, la sfocatura dello sfondo e la cancellazione del rumore di fondo. Alcune funzionalità avanzate, come le riunioni con 250 persone e la registrazione delle chiamate su Google Drive, saranno invece accessibili solo agli abbonati Enterprise dal 1 ottobre.

Google Meet può essere utilizzato tramite browser o app mobile (Android e iOS). In alternativa è possibile accedere al servizio anche da Gmail (se l’integrazione non è stata disattivata).

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.