JavaScript

JavaScript, il linguaggio di programmazione più popolare

Stando a una nuova ricerca, JavaScript continua a essere il linguaggio di programmazione più popolare in assoluto. Si difendono Python, Java e tutti gli altri a ruota.

JavaScript è il linguaggio di programmazione preferito dagli sviluppatori di mezzo mondo. Almeno stando a una ricerca di SlashData, che ha interpellato 17.000 programmatori sparsi in 159 paesi diversi. I listati JS sono in assoluto il metodo di sviluppo più usato al mondo, ma il resto dei linguaggi di alto e basso livello si difendono in maniera discreta.

Stando alle informazioni fornite da SlashData e riferite al terzo trimestre del 2020, JavaScript è attualmente utilizzato da 12,4 milioni di programmatori – un incremento di 5 milioni rispetto alla metà del 2017. JS è usato praticamente ovunque, ed è particolarmente popolare in ambito (ovviamente) Web e cloud.

Linguaggi più popolari

Al secondo posto della classifica di SlashData si piazza Python, che totalizza 9 milioni di sviluppatori (+2 milioni) ed è particolarmente popolare in ambito scientifico e per gli algoritmi di machine learning. Il terzo posto è occupato da Java, che con 8,2 milioni di sviluppatori difende il fortino in ambito mobile (e cloud).

Dopo i tre, popolarissimi linguaggi interpretati, i primi linguaggi classici a base di codice compilato si fanno notare al quarto posto con C e C++ (6,3 milioni di sviluppatori). Dopo PHP (6,1 milioni) e C# (6 milioni), le parti basse della classifica sono occupate dai linguaggi emersi negli ultimi anni (Go, Rust, Lua) ma che non risultano al momento baciati da un livello di popolarità particolarmente significativo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.